FUTSAL

Futsal A2/M: Bernalda, il nuovo corso parte con una vittoria travolgente

Match senza storia con la Siac Messina: i rossoblu segnano 11 reti

13.01.2021 23:36


Clean sheet 
bernaldese nella gara contro la Siac Messina vinta dai rossoblu per 11-0. Nel match incanalato dai ragazzi di Cipolla già nel primo tempo, concluso sul 6-0, si segnalano le triplette di Murò, la doppietta di Lemos, le reti dei giovani Laurenzana e Quinto, oltre a quelle dei neo acquisti Timm e Amzil. Uno nuovo corso per la compagine lucana con una vittoria che costituisce un’autentica iniezione d’entusiasmo in vista dei prossimi impegni; in particolare quello in programma sabato prossimo, sempre al PalaCampagna, contro il Cataforio. Cronaca. Il Bernalda profondamente rinnovato dal futsal mercato presenta i nuovi acquisti Timm e Amzil, quest’ultimo alla prima assoluta in Italia, ma accusa le assenze degli squalificati Saponara e Schacker, oltre all’infortunato Gallitelli.  Il tecnico Cipolla presenta il seguente quintetto iniziale: Timm, Fusco, Bocca,  De Lemos, Murò. Dall’altra parte il Siac Messina risponde con: Venuto, Colavita Antonio, Barbosa, Giordano, Piccolo. Assenti tra i siciliani l’allenatore-giocatore D’Urso per squalifica, oltre a Zappalà e Nicolosi. I padroni di casa partono forte e dopo pochi minuti passano in vantaggio con una staffilata dalla lunga distanza di Bocca. I rossoblu raddoppiano poco dopo con un’altra rasoiata da lontano: stavolta è Murò a trovare l’angolo destro per il 2-0 lucano. Il Bernalda cala il tris con un chirurgico diagonale dalla banda mancina di Murò che si spegne alla sinistra del portiere Venuto. L’ala-pivot rossoblu è scatenata e, poco più tardi, un altro diagonale scagliato dalla destra colpisce il palo. I locali al culmine di un’azione convulsa (con protagonisti De Lemos e Quinto) in area messinese trovano la rete del 4-0: Quinto coglie la traversa ma sulla ribattuta insacca. Il Bernalda insiste: De Lemos dalla media distanza chiama Venuto alla deviazione; nulla può l’estremo messinese sulla doppia conclusione ravvicinata di Fusco che nella seconda occasione infila il 5-0. Il Messina prova a scuotersi ma Timm vigila la sua porta. E’ invece il Bernalda a segnare nuovamente: Murò ispira il tap-in vincente di Amzil per il 6-0, risultato con il quale si conclude il primo tempo. Nella ripresa il Messina parte con il piglio giusto: Giodano colpisce la traversa con un destro teso. Il Bernalda, però, è implacabile: Timm da distanza siderale supera il suo dirimpettaio con una parabola velenosa per il 7-0; mentre pochi istanti più tardi Amzil dal fondo scarica sul secondo palo per il tap-in vincente di Lemos per 8-0. I lucani sono insaziabili: Murò sfonda sulla sinistra e la mette sul secondo palo per il tocco rapace del giovane Laurenzana per il 9-0. Passano una manciata di secondi per l’inarrestabile assolo di Murò che dribbla un paio di avversari, portiere compreso, e deposita a porta sguarnita. Il Bernalda non è pago: Borges conclude di destro, Venuto respinge. Non è finita: caparbia percussione di Amzil che pesca l’indisturbato Lemos, il quale deposita in rete 11-0, risultato finale del match. (Comunicato stampa)

BERNALDA FUTSAL-SIAC MESSINA 11-0

Marcatori: 1’:38’’ p.t. Bocca (B), 4’:42” e 8:56’’ p.t. Murò (B), 12’:35’’ p.t.  Quinto (B), 14’:02” p.t. Fusco (B), 16’:42’’ p.t. Amzil (B), 5’:22’’ s.t.  Timm (B), 5’:48’’ s.t. Lemos (B), 12’:44’’ s.t. Laurenzana (B), 13’:44’’ s.t. Murò (B),  18’:02 s.t. Lemos (B).

BERNALDA FUTSAL: 1 Timm 2 De Pizzo 3 Fusco, 4 Amzil, 6 Borges, 7 Lemos, 8 Murò, 11 Bocca, 12 Laurenzana, 13 Plati, 14 Damelio 23 Quinto. All. Cipolla.

SIAC MESSINA: 16 Venuto, 2 Colavita Luca, 3 Arico, 4 Colavita Antonio, 6 Barbosa, 7 Capillo, 8 Abdelbaky, 9 Giordano, 10 Piccolo, 11 Corrieri, 15 Russo. All. D’Urso (squalificato).

Arbitri: 1ˆ Giglio di Sala Consilina , 2^ Bartoli di Nocera Inferiore, cronometrista Lapenta di Moliterno

Ammoniti:  Piccolo (M), Bocca (B), Colavita Antonio (M), Arico (M).

Covid: Speranza, ‘Virus in espansione, arriva nuovo Dpcm’
Massafra: Amministrazione comunale presenta il calendario 2021