Le corde che suonano, arriva il duo Arriva il duo di chitarre Renda-Trucco

Martedì 11 giugno, alle 21.00, nell’antico chiostro del MUDI a Taranto

Cultura, musica e spettacolo
09.06.2024 15:22

Sarà il duo chitarristico formato da FABIO RENDA e BENIAMINO TRUCCO a salire sul palco il prossimo martedì 11 giugno, nell’antico chiostro del MUDI a Taranto, ospiti della rassegna LE CORDE CHE SUONANO inserita nell’80ª stagione concertistica degli Amici della Musica Arcangelo Speranza.

Il Duo Renda-Trucco nasce nel 2014 e si è formato studiando con Marco Zuccarini, Carlo Bertola, Frédéric Zigante, Massimo Lonardi, Matteo Mela, Lorenzo Micheli e Oscar Ghiglia. Il duo ha frequentato dal 2020 al 2022 i corsi di Ghiglia presso la prestigiosa Accademia Musicale Chigiana di Siena, ottenendo ogni anno il “Diploma di merito” che viene conferito ai migliori allievi.  Nel 2022 i due chitarristi hanno conseguito con lode il master di perfezionamento post-diploma in Music Performance and Interpretation presso il Conservatorio della Svizzera italiana di Lugano, dove hanno studiato sotto la guida di Lorenzo Micheli.

Nel 2018 Fabio Renda e Beniamino Trucco hanno pubblicato con la casa editrice Volonté & Co. una raccolta di trascrizioni per due chitarre di brani tratti dalla letteratura pianistica intitolata Grandi Compositori per Duo di chitarre: Miniature d’autore. Dal 2016 entrambi i musicisti suonano chitarre modello XXX anniversario del rinomato liutaio granadino Paco Santiago Marin.

Fabio Renda e Beniamino Trucco iniziano a suonare la chitarra entrambi giovanissimi e si incontrano negli ultimi anni di studi nella classe di Paolo Garganese presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino, dove si diplomano entrambi con il massimo dei voti. Sempre a Torino continuano gli studi conseguendo brillantemente il diploma accademico di II livello nel 2014 e l’abilitazione per l’insegnamento l’anno successivo. Dal 2016 sono insegnanti di chitarra di ruolo.

Il programma prevede l’esecuzione di “Un’immagine” (pensando a Schubert) Op. 24 di   Alvaro Company, la Sonata K 173 di Domenico Scarlatti nella trascrizione di Alexandre Lagoya, il “Coste - Grand Duo” di  Napoléon Coste, le “Consonancias y Redobles” di Azio Corghi, il Tango Suite di Astor Piazzolla  e, per concludere, la Sinfonia dall’opera “Elisabetta Regina d’Inghilterra” di G. Rossini trascritta da M. Giuliani.

La rassegna LE CORDE CHE SUONANO, organizzata dal sodalizio jonico sotto l’egida del Ministero della Cultura, della Regione Puglia e del Comune di Taranto, come già anticipato, si terrà nel Chiostro del MUDI  Museo Diocesano, nel cuore della città vecchia di Taranto, con inizio alle ore 21.00.

Virtus Francavilla U15, Montesardi: ‘Non andremo ad Arezzo per gestire il vantaggio’
Nuova squadra per l'ex Taranto Stefano D'Agostino