Taranto: Staffisti del sindaco Melucci, opposizione sul piede di guerra

I 12 consiglieri: ‘Oltre un milione di euro. Si annulli in autotutela’

CRONACA
02.09.2022 22:28

“L’amministrazione comunale di Taranto annulli in autotutela le assunzioni degli staffisti“. E’ quanto chiedono, in un documento depositato presso l’ente civico, i consiglieri di opposizione, Francesco Cosa, Walter Musillo, Cosimo Festinante, Massimiliano Stellato, Carmela Casula, Giampaolo Vietri, Tiziana Toscano, Massimiliano Di Cuia, Salvatore Brisci, Francesco Battista, Massimo Battista e Luigi Abate.

“Si tratta di una vera e propria diffida protocollata che chiede l’annullamento delle delibere di giunta comunale che riguardano proprio i 7 staffisti nominati dal Sindaco. Non è possibile – sottolineano i consiglieri di opposizione – che il sindaco assuma ben sette staffisti spendendo in cinque anni un milione e duecentomila euro di risorse pubbliche, nonostante l’ente abbia all’interno e regolarmente assunti, dipendenti comunali qualificati alle strette dipendente del Gabinetto Sindaco“.

”Oltre alle evidenti ragioni di opportunità economica, di fronte ad una crisi che attanaglia tutte le famiglie italiane e tarantine in particolare, riteniamo inoltre – precisano – che ci siano molti aspetti di legittimità e merito sui criteri di assunzioni effettuate anche con chiamata diretta“.

I dodici consiglieri di opposizione chiedono dunque l’annullamento dell’atto, riservandosi in caso contrario altre azioni. “Attendiamo che il sindaco si ravveda e annulli quelle assunzioni entro dieci giorni - concludono -: in caso contrario agiremo nelle sedi competenti, inviando i documenti del caso a tutti gli organi di controllo regionali e nazionali”.

Taranto: Allo Yachting serata per parlare di mare, ambiente e… Posidonia
Ceglie Food Festival: Il programma del 3-4 settembre 2022