Basket B/F: Ad Maiora Taranto supera anche scoglio Potenza

Quinta vittoria consecutiva per la squadra di coach Palagiano

BASKET
02.05.2021 13:23

La gara al Palapergola, preparata meticolosamente dalla formazione ionica dallo stratega Palagiano, nascondeva molte insidie soprattutto in questo periodo, caratterizzato da match molto ravvicinatidisputati tra l'altro, con cadenza di pochi giorni di differenza l'uno dall'altro. Palagiano pensava di schierarsi con la formazione più robusta e più sciolta in queste ultime settimane. Il quintetto base schierato era articolato con Armenti play, Berardi e Lacitignola ali, Gatti e Ciminelli ad agire nel pitturato e sotto le plance. Coach Luongo, tenendo particolarmente a questa gara e volendo riscattare la prova opaca dell'incontro d'andata, avendo recuperato tutte le sue atlete, opponeva il "five" composto dall'argentina Carosio, in regia, quindi Imperiale, Mazzullo, Tolardo e Stoyanova. La gara iniziava con una fase in cui la squadra rossoblù partiva in velocità e costringeva le padrone di casa a tentare di bloccare l'onda ionica con interventi fallosi che comportavano subito il raggiungimento del bonus e mandavano in lunetta le tarantine. L'entrata di Di Gregorio e l'abile regia di Armenti (micidiale in tre conclusioni dalla media), spezzava l'equilibrio iniziale, imposto da una tripla di Stoyanova, seguita da una "bomba" della Imperiale. Questo non impediva di andare, al primo mini intervallo, alle ospiti, in vantaggio di quattro lunghezze (14 a 10). Nel secondo quarto, le rossoblù di casa, tentavano in modo frenetico e abbastanza celermente, di recuperare il risultato e tentare il sorpasso, ma la formazione di Palagiano, in maniera chirurgica, tagliava la difesa locale e con un parziale di 23 a 7, allungava poderosamente fino al + 20 (37 - 17), alla vigilia dell'intervallo lungo. Era Di Gregorio che conduceva la danza nel quarto, abile con dodici punti (sui 22 realizzati nella serata lucana), ad impedire alle padrone di casa di poter rientrare in gioco, limitando l'attacco potentino che contabilizzava soli sette punti, per merito di Carosio, Panteva e Gomez. La pausa di metà gara, faceva rientrare un Potenza letteralmente trasformato e capace di iniziare una poderosa rincorsa. Le locali infatti, accertata l'impossibilità di poter vincere la lotta ai rimbalzi, decidevano di fare giro palla, al di fuori della linea dei tre punti e  approfittando spesso di marcature non stringenti, piazzavano triple che accorciavano il risultato. In questa fase si distingueva Carosio (quattro triple) e si iscrivevano nello show dei tre, Imperiale e la ex Tolardo. All'ultimo mini intervallo il Potenza si trovava in svantaggio di soli cinque punti (45 a 50) ed era chiaro che i giochi si sarebbero definiti in una dura battaglia, ipoteticamente punto a punto. Il quarto periodo iniziava con un arrembante assalto della formazione ionica nei confronti della difesa locale ed in cattedra ci saliva Palmisano con due triple ferali tali da spiazzare le padrone di casa che, da quel momento in poi, subivano un parziale molto consistente grazie alla massima precisone delle ioniche che, approfittando anche del bonus a loro favore, riprendevano in pochi minuti il vantaggio rassicurante di oltre venti punti, amministrato con grande esperienza. Questo consentiva di poter chiudere il match con una differenza di oltre venti punti (73 - 52). Finiva così la trasferta lucana, affrontata contro la formazione di Luongo, letteralmente trasformata nel terzo quarto e che aveva intravisto la possibilità di compiere il colpo a sorpresa. Poi la tecnica, la qualità e l'esperienza, associate al cuore ed all'immenso spirito di gruppo hanno prevalso anche in un match contro avversarie comunque toste e che hanno impegnato abbastanza le ioniche. Neanche il tempo di rifiatare per la formazione ionica e quindi testa, cuore e fisico, in preparazione del prossimo incrocio, sabato 8 maggio a Salerno, in un match d'alta classifica tra due delle formazioni che hanno mostrato finora un basket ampiamente coinvolgente. (CS)

Basilia Baket Potenza - Ad Maiora Taranto  52 - 73 ( 10 - 14, 17 - 37, 45 - 50)

Potenza: Molinari, Angela Marino, Imperiale 8, Carosio 24,  Stoyanova 5, Memoli, Rosellina Marino, Panteva 8, Venerito, Gomez 3, Mazzullo, Tolardo 4. (All. Antonio Luongo)

Taranto: Armenti 11, Caliandro n.e.,  Di Gregorio  22, Caminiti n.e., Palmisano 11, Berardi 6, Gatti 11,  Lacitignola 3, Ciminelli 2, Gismondi 7, Donzelli n.e., Vitali n.e.

Arbitri: Alessandro Meo di Angri (Salerno) e Alfonso Maria Senatore di Cava de' Tirreni (Salerno)

Commenti

Senzatetto: Lettera aperta a UE, Melucci unico sindaco italiano a firmare
Decisioni Consiglio LND: tesseramenti, settore giovanile e blocco annate