CRONACA

Taranto: Denuncia per il gestore di un autolavaggio

Il sindaco Melucci: ‘Alcuni non lo capiscono, dobbiamo restare a casa spostandoci solo per ragioni di comprovata necessità’

Comunicato stampa
17.03.2020 15:55

Denuncia per il gestore di un autolavaggio, con il contestuale sequestro dell’esercizio commerciale. È il bilancio dei controlli effettuati nella giornata di ieri (lunedì 16 marzo) dagli agenti della Polizia Locale di Taranto. L’attività rientra tra quelle la cui apertura è stata preclusa tramite ordinanza comunale, considerata la sua natura di servizio non essenziale. «Spiace constatare che alcuni cittadini stentino a comprendere la gravita della situazione – il commento del sindaco Rinaldo Melucci –, considerando possibile, magari spinti dalla bella giornata, la pratica di attività che non sono assolutamente indispensabili. Dobbiamo restare a casa, spostandoci solo per ragioni di comprovata necessità: non mi sembra che il lavaggio del proprio mezzo di trasporto vi rientri, per questo gli agenti della Polizia Locale, e più in generale le forze dell’ordine, non avranno remore nei confronti di chi violerà le disposizioni vigenti in questo particolare periodo. Diversamente, il rispetto delle regole ci consentirà di uscire prima e meglio da questa situazione, non dobbiamo mai dimenticarlo». Le attività effettuate alla Polizia Locale, inoltre, hanno consentito di controllare 92 persone e 8 esercizi commerciali. I mezzi di servizio hanno diffuso tramite altoparlanti il messaggio di invito a rimanere in casa.

Taranto: Falò abusivi, un altro intervento al quartiere Paolo VI
Taranto: Raccolta differenziata, deroghe al servizio per ridurre il rischio di contagio