CRONACA

Taranto: Controlli a tappeto dei Carabinieri su tutto il territorio ionico

Con l’ausilio dello Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori di Puglia e cinofili

Comunicato stampa
17.05.2020 13:01


Nelle ultime 72 ore, i militari delle Compagnie Carabinieri di Taranto e Martina Franca e Massafra, avvalendosi del qualificato supporto dei colleghi del Nucleo Cinofili di Modugno e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Puglia, addestrati ad operare in contesti cittadini e rurali caratterizzati da particolare degrado, hanno eseguito controlli e perquisizioni in diverse aree delle rispettive giurisdizioni al fine di contrastare fenomeni di illegalità diffusa e di microcriminalità. Nel corso delle attività, che hanno visto l’impiego, nel complesso, di oltre 150 uomini, in Taranto Vecchia, Taranto Tamburi, Martina Franca, San Giorgio Jonico e Statte, sono state controllate 65 persone, 40 autovetture e 15 motocicli; sono state elevate 15 contravvenzioni per guida senza casco, 5 per guida senza patente e 25 per guida senza cinture di sicurezza; sono state eseguite 30 perquisizioni personali sul posto e 14 perquisizioni domiciliari; 1 soggetto arrestato per detenzione di stupefacente ai fino di spaccio, 8 denunciati, di cui 1 per resistenza a pubblico ufficiale in quanto non fermatosi all’alt, e 7 per illecita detenzione di stupefacenti in quanto trovati in possesso di varie dosi di sostanze psicotrope. 

In particolare in:

- Martina Franca, contrada Montetullio, sono stati rinvenuti all’interno di un box in uso a  un 21enne gravato da precedenti specifici, circa 50 gr. di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. 

- Statte, gli operanti hanno arrestato e sottoposto ai domiciliari, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, un 26enne del posto perché, a seguito di una perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di 138 gr. di hashish, 26 gr. di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

Gli stupefacenti, opportunamente repertativerranno analizzati dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Taranto: Unione ristoratori, ‘Ok per utilizzo degli spazi pubblici’