Motori: Coppa Selva di Fasano, oltre 200 iscritti per il Campionato Italiano

Sfida in diretta tv tra Faggioli e Scola nella ‘prima’ del CIVM

ALTRI SPORT
07.04.2022 21:33

È il momento degli ultimi ritocchi alle vetture, ormai pronte a essere presentate alle verifiche tecniche della 63. Coppa Selva di Fasano. Parte con questa operazione preliminare il fine settimana più atteso per gli appassionati delle cronoscalate: quello che dà il via alla stagione 2022 del Campionato Italiano Velocità Montagna, che proprio da Fasano vedrà accendersi il semaforo di una manifestazione che esiste fin dal 1946, ormai 76 anni fa. Il ritorno nel calendario del CIVM rappresenta quindi per la Fasano-Selva l’ulteriore onore di essere l’appuntamento di apertura, prima gara delle 13 tappe di stagione, che dal Trentino fino alla Sicilia includono le più belle strade panoramiche delle alture italiane. La Egnathia Corse, come sempre guidata dalla presidente Laura De Mola, ha rinnovato il rito di allestimento del percorso, sul classico tracciato di 5,6 Km che porta all’arrivo di Selva di Fasano. Tra poco toccherà agli oltre 200 piloti iscritti, che sabato 9 aprile saranno tutto il giorno impegnati nelle prove ufficiali, per poi sfidarsi nella doppia gara che impegnerà l’intera giornata di domenica.

Top driver pronti al via. Testimonial il campione anni Ottanta Ezio Baribbi e un grande ospite a sorpresa.

Scorrendo la lista degli iscritti, è doveroso citare per primo Simone Faggioli (in alto, ritratto alla Fasano-Selva nel 2015), campione CIVM uscente, nuovamente al volante della Norma M20 FC motorizzata Zytek 3000 che lo ha portato al titolo 2021. È sfida aperta con l’altro titolato tricolore, il calabrese Domenico Scola Jr. (nella foto qui sopra, al via dell'edizione 2017), iscritto su Osella PA 21/S Evo - Honda 2000. Oltre il vincitore 2021, il salernitano Sebastiano Castellano (Osella PA 21 JRB – Suzuki), il pubblico di Fasano attende l’idolo locale Francesco Leogrande, trionfatore sulla Selva nel 2013 (nella foto sotto), sulla sua Wolf Thunder GB8, stessa vettura che guiderà l’attore barese Ettore Bassi. Insieme alle 27 vetture Prototipo iscritte, daranno spettacolo le grandi GT, a incominciare dalle Lamborghini Huracàn del pilota di Cisternino Francesco Montagna, del driver fasanese Ivan Pezzolla e del forte cosentino Rosario Iaquinta: sarà lotta accesa tra queste e la Ferrari 488 Challenge Evo del foggiano Lucio Peruggini. Senza contare la Delta EVO del bolognese Fulvio Giuliani e le accattivanti Alfa Romeo di due piloti teramani: la 4C di Marco Gramenzi e la 155 GTA di Roberto Di Giuseppe. Adeguato al valore degli iscritti è il testimonial della manifestazione: sarà il bresciano Ezio Baribbi, quattro volte vincitore alla Selva dal 1986 al 1988 e nell’edizione 1990, convinto a tornare a Fasano dai buoni uffici di Laura De Mola. Ma un ulteriore grande nome dell’automobilismo è atteso a Fasano. Il suo nome sarà finalmente svelato domani.

Tornano i VIP sulla Selva, in un ricco schieramento.

Sono pronte le Volkswagen Lupo Cup per il consueto schieramento di VIP di spettacolo, sport e politica, radunati da Laura De Mola per sfidarsi nella loro classifica. Sono il conduttore televisivo Savino Zaba, il pallavolista Gigi Mastrangelo, la showgirl Francesca Brambilla, il comico Stefano Masciarelli e il cantante di Martina Franca Renzo Rubino. Gli “ingaggi” delle ultime ore riguardano il giornalista di Strisia la Notizia Jimmy Ghione, che torna in gara alla Selva insieme ai nuovi arrivi: il musicista Raffaello Tullo, leader della Rimbamband, il campione del mondo di karate Stefano Maniscalco e l’attore Kaspar Capparoni, protagonista tra l’altro della serie televisiva Rex. Insieme a loro correranno i già esperti Fabiano Amati, Consigliere Regionale, e il chirurgo Lello Di Bari. Nella foto sotto, l'attore Ettore Bassi, iscritto su Wolf Thunder GB8, ritratto nella gara dello scorso anno.

Due manche in diretta TV.

Dalla statale 172 “Dei Trulli”, all’altezza della stazione di servizio Eni alle porte dell’abitato di Fasano, il percorso sale per 5,6 Km proseguendo lungo la SP 2 fino a Selva di Fasano, all’arrivo di viale Toledo. Per raggiungere la Selva a gara in corso, è utilizzabile il tragitto alternativo della Strada delle Giritoie, che parte all’altezza dello Zoosafari. Le due manche di gara (la classifica sarà stilata per somma di tempi) saranno interamente riprese in diretta dalle telecamere di Aci Sport e diffuse da ACI Sport TV (canali 228 Sky e 402 Digitale Terrestre), oltre che dai canali social del Campionato. Appuntamento in TV anche la settimana dopo la gara, per un servizio di 15’ nel magazine Aci Sport, trasmesso da 6 TV a copertura nazionale oltre che dalle emittenti locali. (CS) 🔚

Risparmia sulla tua assicurazione autovettura/motociclo/autocarro 🚗💰🛵🏍
Motori: A Bari il Mini Gran Premio UNICEF