Promozione

Talsano Taranto: Allo ‘Iacovone B’ è 0-0 con il Goleador Melendugno

Ancora un pareggio a reti bianche per i biancoverdi, che recriminano per tre occasioni mancate nel primo tempo

Comunicato stampa
11.10.2020 21:48


Ancora uno 0-0 per il Talsano Taranto, che nell'esordio casalingo allo "Iacovone B" pareggia contro il Goleador Melendugno al termine di una gara dai due volti, in cui i biancoverdi hanno giocato un ottimo primo tempo, soffrendo però nella ripresa. Pettinicchio è squalificato, al suo posto in panchina siede il dirigente Biagio Fusco. Il Talsano scende in campo con il 4-3-3: Miccoli in porta, Montervino, Dima, Franco e Giannotta a comporre la linea di difesa, Cazzetta, Grillo, De Bartolomeo a centrocampo e Marangiolo e La Gioia a supportare sugli esterni la punta centrale Peluso. Passano quattro minuti e Peluso ha subito l'occasione di sbloccare la contesa, ma la sua girata improvvisa di sinistro termina di poco a lato. Il Melendugno risponde cinque minuti più tardi con una punizione a giro di Vigliotti, palla alta. Al 10' primo grande intervento di Miccoli, che devia in maniera provvidenziale un diagonale di Martena: l'estremo difensore del Talsano Taranto si rivelerà a fine gara il migliore in campo. Un minuto dopo è ancora Peluso a rendersi pericoloso: il suo tiro dal limite dell'area viene deviato miracolosamente in corner dal portiere salentino. Due minuti dopo, il bomber biancoverde si vede respingere una buona conclusione in corner: tra sfortuna e imprecisione, non sarà la domenica migliore della sua carriera. Al 18' bell'azione di De Bartolomeo, che di sinistro però manda fuori. Cinque giri di lancette più tardi, Vigliotti per il Melendugno fa partire un beffardo tiro a giro che impegna severamente Miccoli, che manda in corner. Al 26' errore da matita blu di Montervino, che perde palla al limite dell'area liberando Permeti, che in diagonale manda fuori non di molto. La prima frazione di gioco si conclude con la palla gol più clamorosa di tutto il match: Peluso scatta sul filo del fuorigioco, vede Nuzzaci fuori dai pali e prova a beffarlo con un pallonetto che sfiora il palo alla destra del portiere ospite. Si va al riposo sullo 0-0. Stessi undici in campo nella ripresa, ma canovaccio differente, con il Melendugno che prende coraggio e guadagna metri. Per tamponare le sortite offensive del Goleador, Fusco fa entrare Franchini per Marangiolo e Rossi per Giannotta. La mossa si rivela azzeccata, con la squadra che alza il baricentro, tornando anche a rendersi pericolosa in zona offensiva. Al 26' entra anche Fote per Peluso. Dieci minuti più tardi, però, è ancora il Melendugno, che nel frattempo ha protestato un fallo di mani in area di rigore che il direttore di gara non ha ritenuto opportuno sanzionare, a sfiorare la marcatura: bravo, ancora una volta, Miccoli a neutralizzare in corner il tiro in diagonale di Sciolti. Nel primo dei cinque minuti di recupero, Ciardo, alla mezz'ora subentrato a De Bartolomeo, manda di testa fuori da calcio d'angolo. Il match si conclude a reti inviolate, risultato giusto per quanto visto nel corso dei novanta minuti.

TALSANO TARANTO-GOLEADOR MELENDUGNO 0-0

TALSANO TARANTO: Miccoli, Montervino, Giannotta (13'st Rossi), Cazzetta, Dima, Franco, Grillo (48'st Scarci), La Gioia, Peluso, De Bartolomeo (30'st Ciardo), Marangiolo (13'st Franchini). Panchina: Basile, Fote, Albano, Intermite, Vicchio. All: Biagio Fusco.

GOLEADOR MELENDUGNO: Nuzzaci, Conte (26'st Verardi), Pellegrino, Longo, Magnolo, Perrone, Permeti, De Mitri, Martena (26'st Gianluca Castrignano), Vigliotti (13'st Sciolti), Pighin. Panchina: Bruno, Colagiorgio, Fasiello, Leo, Lenti, Brindisi. All: Davide Castrignano

ARBITRO: Francesco Camporeale (Molfetta); ASSISTENTI: Pierpaolo Calabrese (Bari) e Giuseppe Nasca (Bari)

AMMONITI: Vigliotti, Martena, Davide Castrignano (mister), Longo, Fasiello (GM); La Gioia (TT).

ESPULSI: nessuno.

Eccellenza: Manduria-Racale 0-0, primo punto per i messapici
Spartan Boys Ginosa: Leverano cade al Miani, secondo successo di fila