Taranto: Giudice, ammende al club e al ds Montervino

TARANTO
11.04.2022 18:50

Il giudice sportivo ha inflitto al TARANTO un‘ammenda di 500 europer avere i suoi sostenitori, presenti nel settore ospiti loro riservato, intonato cori oltraggiosi e comportanti denigrazione e offesa per motivi di origine territoriale nei confronti dei tifosi avversari: 1- ad inizio gara per circa venti secondi, replicando ai cori rivolti nei loro confronti dalla tifoseria messinese; 2- al 31°minuto circa per sette volte; 3 - durante l’intervallo per circa trenta secondi; 4 - al 75°minuto circa per tre volte. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 25, comma 3, C.G.S., considerato che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta e valutate le modalità complessive dei fatti, in particolare i cori intonati dai tifosi avversari prima di quelli in esame (r.proc. fed., r.c.c.).”.

MULTA AL DIESSE MONTERVINO Il giudice sportivo ha inflitto un’ammenda di 200 euro al diesse Francesco Montervino “per avere tenuto, al 42°minuto del secondo tempo, un comportamento non corretto nei confronti di un calciatore avversario, pronunciando verso di lui una frase provocatoria.
Misura e irrogazione della sanzione in applicazione degli artt. 4 e 13, comma 2, valutate le modalità complessive della condotta (r. proc. fed.)”.

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Taranto-Bari: Giudice sportivo, il derby perde tre protagonisti