Serie D

Picerno-Bitonto: Sospetta combine, rinvio a giudizio

Michele Mele
22.07.2020 14:00

Presunta combine, rinviato a giudizio il Bitonto e qualche suo tesserato. L'inchiesta volta ad accertare eventuali irregolarità per la partita Picerno-Bitonto terminata con il punteggio di 3-2 il 5 maggio 2019. La partita, valida per il girone H del campionato di Serie D, sarebbe stata volutamente persa da parte dei giocatori bitontini, tra cui gli attaccanti Patiernoe Picci, che ha annunciato il suo immediato addio al Trani parlando anche di questioni extra calcistiche. I giocatori avrebbero concordato una cifra complessiva di 25mila euro, da dividere con il resto del gruppo. Clicca qui per leggere dispositivo della Procura Federale a conclusione delle indagini. Un mese fa, il Bitonto aveva festeggiato la prima storica promozione in Serie C, ma per via della responsabilità diretta ora rischia la retrocessione d'ufficio. A giovarne sarebbe il Foggia, secondo classificato dopo la cristallizzazione della classifica del Girone H. La Procura Federale ha disposto un rinvio a giudizio per la società pugliese e per i giocatori Patierno, Picci, Anaclerio, De Santis (Vincenzo e Nicola), Fiorentino, Montrone e D'Aucelli. Indagati anche il presidente del Bitonto Rossiello e il dg del Picerno Mitro. Si è ritenuto, si legge nel comunicato, "di non dover disporre lo stato di archiviazione del procedimento".

EccPuglia – Corato: rinnovato il contratto ad un esperto portiere
Coronavirus: 22/07, la Puglia si conferma Covid free