Taranto, ‘Food’ con Paolo Fresu & Omar Sosa a Villa Pantaleo

Cultura, musica e spettacolo
05.06.2024 23:44

Fra gli appuntamenti del MAP Festival da non perdere, quello in programma venerdì 7 giugno, alle 21.00 (ingresso 20.30) con Paolo Fresu e Omar Sosa. Nell’affascinante cornice di Villa Pantaleo (contrada Cimino), i due artisti di statura internazionale eseguiranno il progetto musicale “Food”.

Si tratta di uno dei momenti più importanti della rassegna di Musica Architettura e Parallelismi, fortemente voluti dai direttori artistici Gloria Campaner e Piero Romano. L’evento prevede concerto con degustazione, ingresso 40euro.

Il MAP Festival, in programma dallo scorso 5 giugno a venerdì 14, è a cura dell’Orchestra della Magna Grecia, del Ministero della Cultura, della Regione Puglia e del Comune di Taranto. Patrocinato dall’Ordine degli Architetti di Taranto e dall’Arcidiocesi, il MAP è realizzato con il sostegno di Banca BCC di San Marzano di San Giuseppe, Teleperformance, Varvaglione Vini, Ninfole Caffè, Programma sviluppo, Baux cucine, Five Motors.

Nella mattinata di venerdì 7 giugno, alle 10.00, appuntamento nei pressi del Monumento al Marinaio, in corso Due Mari a Taranto. Paolo Fresu consegnerà alla città il quadro sonoro commissionatogli dall’Orchestra della Magna Grecia. Titolo: “Notte di Taranto”, una composizione dedicata al Monumento al Marinaio nel suo cinquantesimo anniversario.

Anche questo, come per gli altri quadri sonori commissionati dall’ICO a grandi compositori italiani e internazionali, resterà per sempre uno dei tesori della nostra città. Il quadro sonoro “Notte di Taranto” è realizzato con il contributo dell’Unione Europea, della Regione Puglia/Assessorato regionale al Turismo/Pugliapromozione e POC Puglia 2014/2020 ASSE VI-Azione 6.8. Libera partecipazione.

Ma torniamo a “Food”, l’evento a quattro mani, in programma a Villa Pantaleo. Prodotto a quattro mani da Paolo Fresu e Omar Sosa, “Food” completa la trilogia dei precedenti lavori del duo (“Alma 2012, “Eros” 2016). Avvalendosi del contributo di diversi ospiti come il rapper newyorkese Kokayi, Cristiano De André, il violoncellista brasiliano Jaques Morelenbaum, la cantante sudafricana Indwe e il percussionista americano Andy Narrell, indaga sul tema del cibo e sul suo mondo raccontandolo in musica e trattandolo sotto il profilo del gusto, dell’estetica e dell’etica. L’olio che frigge, il vino versato in un bicchiere o un coltello che taglia una carota oltre che le voci narranti in lingua italiana, sarda, friulana, spagnola, francese, inglese, giapponese. Sono i racconti di ricette, ambientazioni culinarie e socialità.

«L’aderenza della mission etica e aziendale della Ninfole con il coraggioso messaggio proposto da Paolo Fresu & Omar Sosa intercettati dalla vision del MAP Festival è una coincidenza che non potevamo lasciarci sfuggire – dice Rossella Ninfole – perché la sostenibilità è armonia esattamente come la musica e anche un caffè, la sua coltivazione, il rispetto dei luoghi da cui si esporta, i diritti dei popoli che conducono le colture, fanno la differenza e attraverso la musica e il MAP proveremo a spiegarlo in chiave culturale».

FOOD, Concerto con degustazione. Ingresso 40euro. Biglietti online: TicketSms. Prenotazioni per gli eventi gratuiti: eventbrite. Info: Orchestra Magna Grecia Taranto – Via Ciro Giovinazzi 28(392.9199935): orchestramagnagrecia.it  mapfestival.it

Lisa Mosca, giovane attrice di Palagiano, selezionata per l’Erasmus Fita
AIMC Puglia 2024: 22 e 23 giugno, ‘Diavoli tra gli Ulivi’ ad Andria