Gallipoli: Atti osceni in luogo pubblico, denunciato un tarantino di 70 anni

CRONACA
25.05.2021 11:10

Gli agenti della squadra volante del Commissariato di Polizia di Stato della “Città Bella”, Diretto dal Vicequestore Monica Sammati, hanno denunciato per il reato di atti osceni in luogo pubblico un 70enne, originario della provincia di Taranto, dopo esser stato sorpreso da numerose donne, alcune delle quali attirate anche dallo stesso con uno stratagemma nei pressi della propria auto, in atteggiamenti intimi inequivocabili manifestati sulle centralissime strade della località ionica e a ridosso dei lidi di Baia Verde, tutte zone frequentate anche da famiglie e minorenni. Numerosissime sono state le segnalazioni giunte sul 113 nei giorni scorsi da parte dei gallipolini che sono riusciti a fornire agli agenti una descrizione fisica dell’uomo e una parte della sequenza alfanumerica della targa dell’auto a bordo della quale è stato sempre visto l’uomo masturbarsi e uscire dall’abitacolo per ricomporsi. Dopo una attenta perlustrazione, la Volante ha rintracciato l’uomo e, una volta condotto in ufficio, lo ha denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Prima di affidarlo a un parente, anch’egli residente a Taranto, è stato sanzionato per un importo di circa 2.500 euro per revisione scaduta, patente scaduta e per essere alla guida di veicolo la cui circolazione era stata sospesa. Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo e l’uomo è stato anche segnalato al Prefetto di Taranto per uso personale, a scopo non terapeutico, di sostanza stupefacente, perché durante la perquisizione gli sono stati trovati addosso circa 5 grammi di marijuana. Nei confronti dell’uomo gli agenti del Commissariato proporranno al Questore di Lecce un foglio di via obbligatorio dal Comune di Gallipoli. 

Commenti

Taranto: Affidato il chiosco di piazza Pio XII
Taranto: Operazione Japan, sindaco Melucci ringrazia Polizia di Stato