TARANTO

Montella: ‘Accuse di usura? Sono estraneo, fiducia nella giustizia’

L’ex diggi del Taranto: ‘Mai conosciuto nessuno del clan Zullo. La mia vita è il calcio e a giugno riparto da Brindisi’

28.03.2020 12:38

"Usura, io? Davvero non so nulla. Sono esterrefatto e allibito di questa vicenda e mi dichiaro estraneo, come mia moglie - commenta Gino Montella, ex diggi del Taranto, sulle pagine de La Città di Salerno in merito ai sequestro di beni per una presunta vicenda di usura -. Mai saputo niente di questa storia, mi sembra davvero una cosa inverosimile. Nutro, e non è per dire, fiducia nella giustizia. Infatti veri verranno accertati. Immobili e soldi? Aspetto la notifica degli atti per capire, ma non saprei cosa dire: nulla so e nemmeno mi sento coinvolto in questo affare. In passato mi pare di aver ricevuto dei beni da una persona a cui feci da compare di matrimonio, ma non credo possa essere questo. Il clan Zullo? Mai conosciuto nessuno. La mia vita è il calcio e da giugno sarò al Brindisi".

Sequestrati beni immobili a Gino Montella e sua moglie
Volley C/F: Vibrotek Leporano, coach Danese ‘Dubito si torni a giocare’