Brindisi-Taranto: Il derby di Gino Montella

L’ex dg a Blunote: ‘Spero sia l’anno buono per i rossoblu’

TARANTO
26.03.2021 10:10

(Di Ludovica Maiuri) Concluso il tour de force di recuperi, i rossoblù di Laterza dovranno dimostrare di meritare la vetta continuando a lottare a denti stretti. L’ultimo successo in casa Taranto è stato quello di mercoledì con il Molfetta, deciso da 2 rigori procurati dal nuovo Nicolas Rizzo. Nel prossimo scontro il Taranto dovrà confermarsi vittorioso al “Fanuzzi” di Brindisi, reduce da una dolorosa sconfitta con il Portici. “Non bisogna mai attribuire l’esito di una partita a degli episodi - ha dichiarato a Blunote Gino Montella, DG biancazzurro ed ex rossoblù -. Il rigore fa parte del gioco, ma merito al Taranto che con il Molfetta ha giocato con la giusta determinazione e cattiveria agonistica”. La sconfitta a Portici: ”Siamo scesi in campo convinti del fatto nostro, c’è stato un cattivo approccio alla partita. Siamo stati ingenui nelle azioni che ci hanno costretti a subire gol. Una squadra che deve salvarsi non può cadere in questi errori, per quanto giovani siano i suoi calciatori”. La penalizzazione di 2 punti: ”Pesa come un macigno. Un punto può essere determinante per una promozione, come può determinare la retrocessione. Purtroppo sono errori di impostazioni dell’annata scorsa. Si tratta di pagamenti effettuati 3 giorni dopo il termine dei 30 giorni previsti dalle norme federali. Questo è un dispiacere per una società che per quanto particolare cerca di tenere i conti in regola”. L’infortunio di Santarpia: “Una squadra che ambisce a vincere il campionato non può rimpiangere un giocatore. Il Taranto ha una struttura tale da poter vincere tutte le partite quindi non credo che la sua assenza possa essere determinante e modificare le sorti della partita”. La sua esperienza rossoblù: “Laterza è un allenatore che stimo tantissimo da parecchio. Sono stato per 3 anni a Taranto e lo avevo proposto al presidente Giove. Evidentemente non erano ancora abbastanza mature le condizioni per mandare in porto il progetto. Auguro al Taranto ogni bene e spero di vederlo nelle categorie che merita”.

Commenti

Puglia: Covid, tutte le restrizioni in vigore dal 27 marzo
Taranto inedita e suggestiva, Taranto ‘Terra dei fiumi’