CRONACA

ArcelorMittal: Principio di incendio nel parco minerale 4

02.09.2020 22:09


Un "principio di incendio" si è verificato questa mattina, martedì 2 settembre, nel parco minerale 4 dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto, "zona solo parzialmente interessata dai lavori di copertura". E' quanto denuncia il coordinamento provinciale dell'Usb, aggiungendo che "una quantità considerevole di carbone coke, ancora incandescente, è stata depositata sul terreno, lasciando che venissero sprigionati inquinanti come Ipa, benzoapirene, ossido di carbonio e idrogeno solforato. L'intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di evitare che nell'area si propagasse un vero e proprio rogo". Secondo l'Unione sindacale di base, "l'acqua gettata ad alta pressione sul minerale bollente, non convogliata in appositi circuiti, è finita sulla pavimentazione che non è impermeabilizzata, quindi in falda. Va detto, a questo proposito, che il terreno sul quale sono state costruite le coperture non solo non è stato reso impermeabile, ma non è stato neanche bonificato". Tutto "ciò - osserva l'Usb - è avvenuto a poche ore dalla visita del ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, che sostiene la continuità della produzione. Domani invece il ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli viene a parlare a Taranto di riconversione. Un Governo indecente ed incoerente. Qual è la linea? E' evidente - conclude l'organizzazione sindacale - che cambia a seconda di chi parla. Tra le diverse posizioni però ci sono le vite dei cittadini e dei lavoratori, che continuano a subire le angherie della multinazionale con il rischio tangibile e quotidiano dell'incidente mortale, vista la condizione degli impianti". (ANSA).

Brindisi: Campagna abbonamenti, aperti altri due punti vendita
Taranto: Alfageme, ‘Il gioco di Laterza esalta le mie qualità’