CRONACA

Taranto: ‘Tre esplosioni all’ex Ilva, sfiorata un’altra tragedia’

La denuncia arriva dal consigliere comunale Massimo Battista

22.01.2020 11:40


Dopo l'annuncio da parte di Mittal di chiudere l'acc/1, mettendo in cassa integrazione 250 operai, spostando la produzione nell'altra acciaieria, i francoindiani continuano a fare i propri comodi, in un paese dove la legge non é uguale per tutti. Stamattina, alle prime luci dell'alba, intorno alle 5 all'interno dello stabilimento ex ilva si sono verificate 3 esplosioni al cov/1 dell'acciaieria 2 con il cedimento del cono all’impianto trattamento gas, “IDF”». Solo la fortuna ancora una volta ha evitato una strage, parliamo d'impianti altamente percolosi. Mentre qualcuno aspetta notizie da Roma, di come si vorrà continuare a tenere aperta quella fabbrica obsoleta, i lavoratori "complici" continuano a rischiare consapevolmente la propria vita.

Massimo Battista, consigliere comunale Taranto 

Teatro: Poltronissima 2020, ancora un musical con ‘Una notte a Broadway’
Il calcio in una foto