Nardò: Alessio Antico, ‘La fede non si vende e non si compra’

L’Au dopo ko Casarano: ‘Calciatori hanno dato tutto, nonostante ciò devono sentirsi offesi nella loro dignità‘

Alessio Antico, amministratore unico del Nardò
Serie D
22.04.2021 11:59

"Capisco la rabbia, l’amarezza e la delusione dopo una partita persa in questo modo e soprattutto in questo calcio malato. Delle scuse mi sento di farle". Inizia cosi un lungo post dell'amministratore unico del Nardò, Alessio Antico, che ha commentato l'incredibile sconfitta di Casarano: "Sento di chiedere scusa ad una persona speciale che ha ridato serenità all’AC Nardò a cui volevamo fare un bel regalo visto che oggi compiva gli anni ed era con noi allo stadio, sento di chiedere scusa ai NOSTRI tifosi per i due minuti di pura follia, sento di chiedere scusa all’altra persona che ha ridato serenità all’AC Nardò, anche lui presente allo stadio, sento di chiedere scusa ai nostri calciatori e al nostro staff tecnico perché anche oggi hanno dato tutto in campo e nonostante ciò devono sentirsi offesi nella loro dignità e per ultimo voglio chiedere scusa a chi sa ancora cosa è la maglia granata per noi neretini e per chi, come me, ha ancora il senso di appartenenza verso la propria città. La fede non si vende e non si compra".

Commenti

Fotonotizia: Anche la Curva Sud della New Basket Brindisi contro ArcelorMittal
ArcelorMittal: Covid, vaccinazioni in azienda a metà maggio. Ecco come