Portavoce conferma indiscrezioni: ‘Abramovich avvelenato durante negoziati’

CRONACA
28.03.2022 19:59

Come riportato dall’ANSA, una portavoce di Roman Abramovich, ormai ex presidente del Chelsea, ha confermato il sospetto avvelenamento patito a inizio marzo dall’oligarca russo a margine di uno dei primi incontri negoziali fra le delegazioni di Mosca e di Kiev sulla guerra incorso in Ucraina.

Lo riportano la Bbc e altri media del Regno Unito, dove Abramovich – che ha anche la cittadinanza israeliana e che è al momento colpito dalle sanzioni britanniche e da quelle dell’Ue, ma non dagli Usa – è stato a lungo residente, in veste fra l’altro di patron della squadra di calcio del Chelsea. La rivelazione era stata anticipata dal Wall Street Journal e poi dal sito Bellingcat.

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Serie C/C: Giudice, uno squalificato per il Palermo