Serie C/C: Giudice sportivo, ammende per tre società

Serie C
19.04.2022 17:43

2.000 euro al POTENZA per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi da alcuni dei suoi sostenitori presenti nel settore distinti, consistiti nell’aver attinto con svariati sputi l'Assistente Arbitrale n. 2, dalla fine del primo tempo e durante tutto il secondo tempo. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S (r.a.a., r. proc. fed.).

1.500 euro al TARANTO per fatti per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori, presenti in curva nord, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti:
1) nell'aver fatto esplodere tre petardi di media potenza nel proprio settore senza causare conseguenze, due prima dell'inizio della gara ed uno al 28°minuto del secondo tempo;
2) nell'aver lanciato, al termine della gara, tre bottigliette, in plastica semipiene di acqua, nel recinto di gioco verso i calciatori del Bari, sfiorando un atleta, ma senza alcuna conseguenza.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S, valutate le modalità complessive dei fatti e considerato che non si sono verificate conseguenze dannose (r. proc. fed, r. c.c.).

800 euro al CATANZARO per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori, presenti nel settore curva ovest Massimo Capraro, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver lanciato, al 67°minuto, un petardo nell'area circostante il rettangolo di gioco, senza alcuna conseguenza. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13 comma 2, 25 e 26 C.G.S, considerato che non si sono verificate conseguenze dannose (r. proc. fed, r. c.c.).

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Serie C/C: Giudice, due assenze pesanti anche per il Picerno