Giulio Leone: ‘Taranto, manifestare per un futuro migliore’

Giulio Leone, coordinatore del PSI di San Giorgio Ionico
CRONACA
30.04.2021 12:10

La manifestazione a Roma del 12 e 13 maggio è di vitale importanza per il nostro territorio.Taranto è sottomessa alla continua minaccia, troppo spesso mortale, di impianti industriali altamente inquinanti, che hanno visto tante vite spezzate dal 1965. Sono dati già di per sé spaventosi, ma che diventano anche insopportabili se riferiti a una repubblica democratica quale è la nostra. Nella popolazione residente risulta in eccesso la mortalità per il tumore del polmone, per mesotelioma della pleura e per le malattie dell'apparato respiratorio, in particolare per le malattie respiratorie acute tra gli uomini e quelle croniche tra le donne. E' quanto emerge dall'aggiornamento dello studio epidemiologico Sentieri (V Rapporto), pubblicato online da Epidemiologia e prevenzione, rivista dell'Associazione italiana di epidemiologia. Come in una atroce gara al massacro, i governi di questi ultimi anni hanno prodotto decine di decreti a favore tutti della produzione, trascurando la salute dei cittadini e degli operai che ci lavorano.In altri Paesi industrializzati riescono a coesistere lavoro e ambiente e salute grazie all’eliminazione di combustibili fossili e con utilizzo di fonti rinnovabili (forme di energie che rispettano le risorse provenienti dal mondo naturale, esse non inquinano e non si esauriscono, dal momento che hanno la capacità di rigenerarsi a fine ciclo). Tutto questo mentre si continuano ad ammalare, a soffrire e, in troppi casi, a morire tante persone. La mia vicinanza va anche alle tante morti bianche del nostro territorio (al porto di Taranto un uomo è precipitato sulla banchina del porto ed è morto sul colpo). Non sono più accettabili compromessi sul tema della sicurezza sul lavoro, sulla sicurezza di chi lavora, sulla difesa della salute di chi rischia ogni giorno. Il 12 e il 13 maggio si andrà a Roma per due giorni a manifestare, in attesa della sentenza del Consiglio di Stato. Taranto sarà sostenuta anche da personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, affinché nessuno più si ammali, soffra o muoia per gli interessi di pochi! Lavorare sì, ma in sicurezza e non compromettendo la salute di migliaia di cittadini! La manifestazione avrà luogo il 12 maggio dalle ore 08:30 alle ore 13:30 in piazza San Silvestro (Roma); il 13 maggio dalle ore 08:30 alla ore 13:30 in piazza Montecitorio (Roma). Sperando che Taranto ritorni a brillare ✨ (Giulio Leone, coordinatore del PSI di San Giorgio Ionico)

Commenti

Taranto: Falcone si è operato, ‘È andata bene’
Take it slow, il 4 maggio primo incontro della local community of practice