Cultura, musica e spettacolo

Concerti: Tributo a James Bond, un successo al teatro Orfeo di Taranto

Bis, applausi a scena aperta e dedica speciale della star americana Karen Edwards: ‘You make me feel like a natural woman’ di Carole King

Comunicato stampa
28.01.2020 17:07

Applausi per la star americana Karen Edwards - Foto Aurelio Castellaneta
Grande concerto lunedì sera al teatro Orfeo di Taranto. Protagonisti Karen Edwards, straordinaria interprete jazz, l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Maurizio Lomartire, e uno dei miti del grande schermo, James Bond. Tutti gli orchestrali in smoking e papillon, abito classico del primo Agente 007, quello con “licenza di uccidere”. Brani da “Goldfinger” a “Live and Let Die”, proseguendo con “Goldeneye”. Insomma, più di un motivo per applaudire un altro appuntamento della sontuosa Stagione orchestrale 2019/2020 con la direzione artistica del maestro Piero Romano. “My affair with James Bond”, questo il titolo del programma musicale dedicato al personaggio cinematografico scaturito dalla penna di Ian Fleming, romanziere che negli anni ha regalato spy story, romanticismo, intrigo, tecnologia, avventure interpretate attori del calibro di Sean Connery, Roger Moore e Daniel Craig. Karen Edwards ha tributato un omaggio sincero ai grandi cantanti che hanno dato vita alle spericolate avventure di James Bond attraverso la musica: Shirley Bassey, Tom Jones, Tina Turner, Paul Mc Cartney, Gladys Knight e Adele, per citare alcune delle voci più amate dal grande pubblico, nonché al grande compositore John Barry. Il pubblico ha apprezzato il suo James Bond preferito, eseguito nello stile originale, con alcuni estratti dalle colonne sonore in versione orchestrale. Sul palcoscenico del teatro Orfeo, anche il batterista Enzo Carpentieri, con Pierluigi Balducci al basso, Dino Plasmati alla chitarra e Fulvio Palese al sax. Fra le tante, due note in particolare. Un prima e un dopo. Prima del concerto, gli auguri di buon compleanno a Titti Romano. Visibilmente commossa, il motore dell’ICO Magna Grecia da oltre ventisette anni, si è lasciata andare ad un pensiero rivolto al pubblico, affezionato e fidelizzato nel corso degli anni con progetti e Stagioni orchestrali sempre più importanti, e agli orchestrali. «Musicisti che ho visto crescere negli anni, non solo dal punto di vista professionale, ma anche maturare, diventare uomini, tanto che vedere spuntare sul loro capo qualche capello bianco mi provoca sempre grande emozione: gli anni passano, le intenzioni e la voglia di fare sempre meglio, restano». Dopo, a fine concerto, la richiesta di un bis e un regalo. Karen Edwards ha interpretato da par suo una splendida versione di “You make me feel like a natural woman” di Carole King. Applausi a scena aperta. Bis all’Auditorium Gervasio di Matera. Un tributo non casuale quello dell’ICO Magna Grecia, bensì fortemente voluto, come ha spiegato il maestro Piero Romano. Infatti, proprio nella Città dei Sassi nei mesi scorsi sono state realizzate le riprese dell’ultimo film dedicato a James Bond, “No time to die” (Non c’è tempo per morire) interpretato da Daniel Craig.

Tv: ‘Dance, the audition’, mercoledì 29 gennaio prima visione su Rai 5
Basket C/Silver: Santa Rita Taranto torna da Bari a testa alta