Eccellenza

Brindisi: Fruci, 'Avetrana? Guai a prenderla sotto gamba'

Alessio Petralla
06.02.2019 18:10

Assente domenica scorsa per squalifica, Daniele Fruci commenta così il passo falso del suo Brindisi in quel di Molfetta: “Anche se squalificato, volevo essere accanto ai compagni, ci tenevo. Peccato perché sullo 0-0 abbiamo avuto due-tre occasioni per passare in vantaggio, ma non siamo stati bravi a concretizzarle. Poi, alcuni episodi, come il rigore e qualche perdita di tempo, hanno condizionato la nostra partita. Questa sconfitta fa male, ma può servirci da insegnamento per il futuro. Sarà un finale di stagione duro, tutte possono inciampare. Il Casarano ora è a più nove e giocherà più serenamente. Siamo comunque secondi e vogliamo restarci distaccando la terza. Ai leccesi ci pensiamo…”.

LA SETTIMANA: “Dobbiamo subito farci un esame di coscienza e analizzare gli errori. Serve maggiore cattiveria e convinzione. La mentalità vincente si acquista anche durante la settimana. Il calcio è imprevedibile e non bisogna mai sentirsi appagati”.

L’AVETRANA: “A dicembre ha smantellato. E’ in questa partita che dovremo mostrare la mentalità vincente cercando di chiudere l’incontro il prima possibile. Non dobbiamo assolutamente prendere sotto gamba la sfida, la dare qualcosa in più. L’Avetrana va affrontata con rispetto e con la consapevolezza che ci chiamiamo Brindisi”.

IL CAMPIONATO: “E’ un girone abbastanza equilibrato. Alle spalle del Casarano ci sono parecchie squadre valide. Serve tranquillità, è così che si trovano i risultati. La sorpresa in negativo è il Corato”.

Si ringraziano:

Real Pulsano: Camassa, 'Puntiamo sempre al massimo'
Martina: Longo, 'Febbraio mese importantissimo per il futuro’