Calcio Varie

Russia 2018: Gruppo D, Nigeria batte Islanda e scala la classifica

Alessio Petralla
22.06.2018 18:58

La seconda giornata del gruppo D del mondiale Russia 2018 si chiude con la meritata vittoria della Nigeria che batte 2-0 l'Islanda. Il primo tempo è equilibrato e succede ben poco con i portieri mai chiamati in causa. Perciò, si va al riposo sul punteggio di 0-0. Nella ripresa la musica cambia e il pallino del gioco lo hanno gli africani che ci provano subito, da fuori area, con Etebo: la conclusione termina al lato. Al 49' il gol dei nigeriani che sfruttano una gran ripartenza di Moses che lancia Musa che stoppa in bello stile e calcia al volo battendo Halldorsson. Continua il forcing della formazione di Rohr che cerca il raddoppio con un gran tiro di Ndidi messo in bello stile in corner dal portiere islandese. Finalmente si vede l'Islanda con una timida reazione che non crea nessun problema per Uzoho. Riprende a forzare sull'acceleratore la squadra africana che trova un bel colpo di testa, dagli sviluppi di un corner, con Balogun che termina di poco alto. Al 73' è il solito Musa a colpire la traversa con una conclusione da fuori, abbastanza, centrale. Passano soltanto un paio di minuti e Musa raddoppia: il forte attaccante nigeriano salta un difensore si accentra, salta il portiere che resta a terra e con due avversari sulla linea piazza e insacca. All'83' la grandissima occasione per l'Islanda per rientrare in partita: di fatto, il VAR, corregge una decisione arbitrale e concede un rigore che Sigursson calcia alto. I nigeriani possono amministrare e dopo 6' di recupero festeggiare una vittoria che li lancia momentaneamente al secondo posto del raggruppmanto.

Nella prima sfida del gruppo D, la Croazia ha strapazzato, per 3-0, l'Argentina che nel secondo tempo si è mostrata, davvero, irriconoscibile. Europei già agli ottavi con un turno d'anticipo.

LA CLASSIFICA: 

Croazia 6

Nigeria 3

Islanda 1

Argentina 1

 

Commenti

Serie B: Foggia, le condanne richieste dalla Procura Federale
Russia 2018: Gruppo E, la Svizzera mette nei guai la Serbia...