Eccellenza

Brindisi: Presidente Vangone, ‘Ora serve la spinta della città’

Il numero 1 biancazzurro: ‘Non vogliamo fermarci, avanti come un treno verso II nostro obiettivo’

27.11.2018 19:32

“Diciamo la verità, nessuno credeva che il Brindisi sarebbe arrivato allo scontro diretto a pari punti col Casarano. E ora non intendiamo fermarci, andiamo dritti, come un treno, fino al nostro obiettivo”. Cosi l’amministratore unico del Brindisi Umberto Vangone che, in diretta a Studio 100 Tv aggiunge: “Non siamo i più forti? Lo sento dire spesso, va bene, ma ricordate quello che dissi in estate, abbiamo un gruppo straordinario, una famiglia, e questo spesso nelle aziende e nelle squadre può fare la differenza. Devo dire che i calciatori stanno dando tutto e devo fare anche i complimenti a mister Olivieri che si sta rivelando un tecnico preparato, precisissimo e ambizioso”.

PUBBLICO “Vedo che c’è ancora molto scetticismo. Ci stiamo mettendo cuore e soldi, ma non andiamo da nessuna parte senza il pubblico, senza la città: i ragazzi hanno bisogno di sentire la spinta di Brindisi, sia in casa che fuori. Non va dimenticato che sulle nostre maglie c'è scritto “Città di Brindisi”, vogliamo portare il più in alto possibile questi colori. Mi hanno impressionato per attaccamento e costanza quei ragazzi che fino a oggi ci hanno sempre seguito anche in trasferta, sotto la pioggia e con i temporali. Lotteremo anche e soprattutto per loro. Domenica mi piacerebbe sentire una bolgia, mi piacere rivedere il vero stadio Fanuzzi”.

Real Pulsano: Raduno per Piccoli Amici e vittoria per Pulcini
Giochi Mediterraneo 2025: Parte la candidatura di Taranto