Calcio Varie

Gravina: ‘Bari in C? Norme lo vietano, ma non decido io...’

08.08.2018 10:27

Il Bari in C rischia di diventare il tormentone dell’estate 2018. Sulla questione interviene ancora una volta Garbriele Gravina, presidente della Lega Pro: “Non rispondo di ciò che si decide sopra di me (Fabbricini e Malagò, ndr), ma se bisogna tener conto dei regolamenti allora devo dire che le possibilità di riammettere il Bari in C non esistono - spiega a La Gazzetta del Mezzogiorno -. Una volta venute fuori le voci sul Bari, altri club mi hanno scritto: penso a Messina, Modena, Taranto, Latina, società costituite ben prima dei galletti. Io giro tutto in Federazione: c'è chi è preposto a certe decisioni, ma la mia posizione non cambia".

FORMAT C “Il format della Serie C è di 60 squadre, ma in passato siamo partiti con lacune di organico. Finora, le società aventi diritto sono 56 per cui ci siamo organizzati per un girone da 20 e due da 18. Abbiamo rinviato la compilazione dei calendari per aspettare i ripescaggi in B, ma il 22 agosto li presenteremo e il 2 settembre si partirà”.

Il calcio italiano dice ‘addio’ a Gustavo Giagnoni
Serie D: Mercato, ex centrocampista dell’Andria al Cerignola