Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Punto: Enzo Pizzonia, `Dispiaciuto per il Grottaglie`

Lunedì 9 Gennaio 2017 20:58 in Calcio Varie 2060 Alessio Petralla

Per via del maltempo il secondo turno di ritorno nei campionati d'Eccellenza e di Promozione pugliese, sono slittati a data da destinarsi. Ad approfittare di questa pausa forzata per fare un punto completo di questi due gironi, a Blunote, è l'ex allenatore del Grottaglie, Vincenzo Pizzonia: "In quest'Eccellenza il Cerignola si sta confermando la regina: questa squadra gioca insieme da circa tre anni e ha le carte in regola per vincere. E' una grossa formazione. Avrei scommesso qualcosina anche sul Casarano: il primato, per i leccesi, dista cinque punti e con un girone di ritorno importante potranno rientrare in piena corsa".

 

L'HELLAS TARANTO: "Conosco bene questa squadra: il tecnico Renna l'ho avuto come calciatore. Dalla salvezza diretta, gli spartani, distano nove punti. Non sono pochi ma ci sono, ancora, tutte le possibilità di farcela. Tifo per loro".

L'AVETRANA: "E' una neopromossa che doveva ambientarsi in questo, che per loro, è un campionato nuovo. Non capisco e non so le cause dell'esonero del tecnico Pellegrino. Non ne vedo il motivo: forse non era il momento adatto per cambiare la guida tecnica. Gli auguro di potersi salvare".

 

Si passa, poi, ad analizzare il girone B della Promozione pugliese: "E' un gran bel girone che vede il Fasano accreditato a vincerlo per via della rosa allestita e della storia. Sinceramente, non conosco Aradeo e Tricase. Alla lunga, però, vinceranno i brindisini".

 

IL GROTTAGLIE: "Da due-tre stagioni è una nota dolente. Il non avere una società e l'avere poche risorse, sono dati che alla lunga si stanno pagando. Ai calciatori bravi non devi fargli mancare niente. Mi dispiace tantissimo, ma è quella che in questo girone potrebbe pagare di più".

IL CASTELLANETA: "Ha ripreso a correre a grandi ritmi: continuando così può uscire dai bassi fondi della graduatoria. La partenza non è stata delle migliori ma ora stanno conquistando parecchi punti di platino, in chiave salvezza".

IL MANDURIA: "So che Passariello è stato massacrato dagli infortunati: è l'unica spiegazione che mi do guardando la loro classifica. Con i calciatori che hanno in rosa mi aspettavo una classifica diversa. Molti di questi, come Gennari e Arcadio, li ho anche allenati".

IL LIZZANO E IL MASSAFRA: "Il Lizzano non è una novità: si trova da circa dieci stagioni in Promozione e ogni anno riesce a salvarsi. Il Massafra è una neopromossa: attualmente è fuori dai play out. Un ottimo risultato...".

LA SOSTA: "Il maltempo ha fermato questi due campionati . Quest'ulteriore sosta sarà importante per puntellare la preparazione. Sette giorni in più possono essere preziosi sia per le squadre d'alta classifica che per quelle che devono salvarsi: possono riorganizzarsi".