Eccellenza

Rotonda: Bomber Senè, ‘In estate c'è stato qualcosa col Taranto’

Alessio Petralla
16.04.2018 21:04

Voluto fortemente dal presidente del Rotonda, Franco Bruno, e strappato nell’ultima settimana di mercato dal Grumentum, Ousmane Senè, con i suoi 29 gol all’attivo, sta trascinando i lucani a una storica promozione in serie D…: “Qual è il nostro segreto? Beh, il gruppo che si è rivelato unito. La società, inoltre, è solida e ci sta dando tanto. Non possiamo far altro che ripagarla”.

SENE’: “Stavo pensando di smettere di giocare ma visto che conoscevo molto bene e da tanti anni, il presidente Franco Bruno ho accettato la sua proposta e mi sto giocando tutte le mie carte”.

LA PROSSIMA: “Domenica affronteremo una squadra che è già retrocessa. Anche se ci manca un solo punto per chiudere il discorso, andremo li per tentare il colpaccio e giocare senza presunzione. Abbiamo, comunque sei punti a disposizione. Vogliamo vincere entrambe le partite”.

MERCATO: “Si in estate c’era stato qualcosa con il Taranto ma ero in Senegal e non se n’è fatto più nulla. Ho lasciato la serie D due stagioni fa quando ero alla Turris: era troppo stressante e perciò, ho deciso di giocare soltanto in Eccellenza…”.

FUTURO: “Se ho la chiamata del presidente e del tecnico ben venga. A Rotonda resterei volentieri perché società così, oggi, non se ne trovano. E’ una grande famiglia”.

I TARANTINI: “I miei compagni di Taranto sono tutte brave persone oltre che validi calciatori. Dobbiamo ringraziare Nico Mondino che ci ha dato una grossa mano nel trovare ottimi giovani”.

IL CAMPIONATO: “Si tratta di un campionato equilibrato. La mia società era partita per ottenere una salvezza tranquilla ma poi con la mia firma ci hanno chiesto almeno i play off. Siamo stati bravi e fortunati”.

Si ringraziano:

 

Commenti

Manfredonia: Diomande, 'A Taranto può succedere di tutto'
Taranto: Juniores Cup, convocati Cardea e Rizzo