CRONACA

Ass. Marco Pannella: ‘Dati centraline Arpa su emissioni Taranto anche nel weekend’

Comunicato stampa
04.07.2020 21:50

"Dato che la seconda cupola dei parchi minerari non è ancora completata, ancora una volta eventi meteorologici che comportano effetti visivi su fumi e polveri presso lo stabilimento Ilva, si abbattono nel fine settimana, e ancora una volta saremo costretti ad aspettare sino a lunedì per avere il dato reale sull'effetto emissivo da Arpa Puglia, unica autorità competente in materia. Ancora una volta l'Associazione Marco Pannella torna a chiedere ad Arpa Puglia e al presidente Emiliano di pubblicare i dati delle centraline anche di sabato e domenica. Tutte le altre volte infatti solo con la pubblicazione dei dati, il procurato allarme dato Dalle foto sui fumi virilizzate sui social è stato smentito dalle rilevazioni degli inquinanti emessi, ma non possono le autorità regionali preposte essere più lente dell'allarme procurato. I cittadini hanno diritto a una corretta informazione subito. Domani mattina sui giornali oltre alle foto del vento col minerale vorremmo sapere anche quante sostanze quel vento ha spostato sulla città. Questo al netto della valutazione preventiva del danno sanitario e del rapporto annuale arpa qualità dell'aria 2019, che ha rilevato che anche con la gestione Mittal nell'ultimo anno, non sono stati superati i limiti di legge ne vi è pericolo sulla salute a produzione attuale e fino alle 6 milioni di tonnellate ad aia completata. Nonostante a Taranto non ci sia solo Ilva come grande impianto industriale inquinante e correlato alla salute dei cittadini". (Associazione Marco Pannella)

Grandine killer: Cia Puglia, ‘Uva distrutta, olive a terra e pomodori ko’
Serie D: Mercato, Diaz lascia Fasano e vola in Spagna