Eventi: Asia Estrema, presentazione del libro di Gaetano Appeso

L’Ufficiale della M.M. evidenzierà importanza dei viaggi e di quanto ci rendano persone migliori

Cultura, musica e spettacolo
30.06.2021 12:01

Osservare il mondo che circonda appare una cosa piuttosto semplice, ma quanti di noi sono davvero in grado di analizzare e riflettere ciò che si cela dietro ogni usanza e cultura? E’, dunque, questo uno dei messaggi simbolici che, intrinsecamente, vengono concepiti nei manoscritti dell’Ufficiale della Marina Militare, Gaetano Appeso, il quale è giunto alla pubblicazione del suo quarto libro: “Asia Estrema”. Difatti, giovedì 1 luglio alle ore 19.00, l’autore dei resoconti di viaggio presenterà questo suo ultimo lavoro a Bari presso il Bistrot Sociale Multietnico sito in via Martiri D’Otranto, 65 (Redentore) e, in occasione di tale evento denominato “Parla come mangi”, sarà possibile immergersi nei racconti di alcuni territori e villaggi sconosciuti mediante una ricca raccolta di diapositive, video e racconti ai quali verranno conciliati dalla degustazione di cibi di terre lontane. Un’ottima occasione per approfondire quelle che sono le culture e (come in questo caso) i sapori di un terra distante da noi. Nello specifico, l’autore parlerà del suo viaggio che gli ha permesso di attraversare la grande isola del Borneo da sud a nord, spostandosi di villaggio in villaggio e documentando (sul suo taccuino) il costume e le usanze delle comunità tribali che lo accolgono. Lo stesso Appeso ha ammesso che “Asia Estrema” è un libro che permette la scoperta di luoghi e culture remote, ma, al contempo, diviene sinonimo di un viaggio interiore alla scoperta di noi stessi. Un viaggio interessante che coinvolgerà i presenti che avranno modo di intervenire e interloquire con il curioso viaggiatore solitario che ha tradotto in racconti le sue esperienze e la sua passione per l’archeologia e l’antropologia. (Eleonora Boccuni)

Risparmia su assicurazione auto/moto 🚗💰🛵🏍 con Assicurazioni Lilla
D/H: Il Nardò e Danucci non rinnoveranno il rapporto di collaborazione tecnica