Motori: Casarano Rally Team fa il pieno all’Event Show, vince Fernando Primiceri

ALTRI SPORT
09.03.2022 23:00

È stato un Event Show carico di soddisfazioni, di certezze, che ha confermato le aspettative della vigilia e l’alto livello di competitività dei propri portacolori: la Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team archivia in modo ottimale la sua seconda gara stagionale disputata lo scorso fine settimana sul Circuito Internazionale Karting Pista Salentina di Torre San Giovanni–Marina di Ugento conquistando la vittoria assoluta, piazzando quattro piloti nella top ten, aggiudicandosi tre vittorie di gruppo, sette di classe, monopolizzando la classifica giovani e vincendo il Master Show.

Un’ espressione corale che ha garantito anche la conquista del secondo posto nel confronto riservato ai team. Un risultato frutto di un impegno affrontato con la consapevolezza di poter esprimere nel migliore dei modi l’impegno profuso dai tredici equipaggi schierati al via, undici dei quali sono riusciti a tagliare regolarmente il traguardo.

A garantire la vittoria assoluta alla compagine diretta da Pierpaolo Carra è stato Fernando Primiceri alla guida della Skoda Fabia R5 preparata dal team Colombi e condivisa con la figlia copilota Giulia. Protagonista nelle alte sfere della classifica assoluta fin dalla prova inaugurale l’equipaggio casaranese sul terzo tratto cronometrato è incappato in un errore con conseguente spegnimento della vettura che lo ha fatto retrocedere dalla seconda alla terza posizione con un distacco dalla vetta vicino agli undici secondi. Il veloce alfiere casaranese non si è comunque perso d’animo, vincendo i restanti tre tratti cronometrati ha infatti compiuto l’impresa di recuperare tutto il gap e di aggiudicarsi la vittoria assoluta con un margine di oltre tredici secondi. Per Fernando Primiceri, che ha anche vinto il Master Show appendice alla gara principale, si tratta del primo successo assoluto in carriera, che arriva dopo i due importanti secondi posti colti nel rally di casa edizione 2013 e 2018.

Ottima prova anche quella di Matteo Carra con alle note Cristian Quarta con quest’ultimo che ha festeggiato la centesima gara in carriera. Malgrado un’ infruttuosa scelta di gomme in avvio della seconda giornata, la loro condotta di gara si è attestata sempre su ritmi alti supportati da una Peugeot 208 Vti che non ha palesato il minimo problema. Hanno concluso sesti assoluti, dominando sia la classe R2B che la classifica riservata ai primi conduttori Under 23. Pronostico rispettato anche in gruppo N con la vittoria colta da Mattia Primoceri affiancato da Gabriele Ciullo che alla guida della Renault Clio 16v di Classe N2000 hanno costantemente firmato tempi da top ten. L’equipaggio ugentino ha ultimato la gara cogliendo l’ottavo posto assoluto e conquistando anche la seconda piazza tra gli Under 23.

Alle loro spalle sia nella classifica di gruppo che tra i giovanissimi sono giunti Gaetano Manco e Christian Stasi su Peugeot 106 che hanno vinto la classe N1600 togliendosi anche la soddisfazione di centrare, alla loro seconda gara in carriera, il decimo posto assoluto. Vittoria di gruppo meritata anche quella colta tra le Racing Start Plus dal rientrante Riccardo Manzo in coppia con Gianmarco Tondo che hanno portato la loro Citroen C2 di classe 1.6 in undicesima posizione assoluta mancando la top ten per poco più di 5 secondi.

Sempre tra le Racing Start Plus, secondo posto di gruppo e vittoria mai in discussione, dopo un avvio in sofferenza, anche quella colta in classe 1.4 da Antonio Branca e Alessio Mariani che a suon di bei tempi sono stati autori di un importante recupero che li ha portati dalla ventiseiesima posizione occupata a inizio gara al tredicesimo posto finale. Alle loro spalle nella classifica assoluta, hanno concluso su vettura identica ma in conformazione gruppo N, Paolo De Marco e Federico Stefanelli, bravi nonostante i dieci secondi di penalità per un taglio chicane, a cogliere anche il terzo posto di gruppo, il secondo tra le N1600 e il quarto tra gli Under 23. Gara in rimonta anche quella di cui si sono resi autori su Peugeot 208 Paolo Garofalo navigato dal pilota ACI Team Italia Guglielmo De Nuzzo, che hanno concluso la gara in quindicesima posizione assoluta, terza di classe R2B e quinta tra gli Under 23. La rottura della frizione sul suo Kart Cross che utilizzava per la prima volta, avvenuta sull’ultimo tratto cronometrato ha relegato Claudio D’Amico, a lungo in ottava posizione assoluta, al diciassettesimo posto finale e al secondo tra le Monoposto di classe MPA600.

Altro secondo posto di classe ma stavolta in RS16 quello colto a bordo della Peugeot 106 da Pierpaolo Calò in coppia con Pasquale Giaffreda che hanno chiuso anche secondi di gruppo e diciannovesimi assoluti. Le presenze Casarano Rally Team in classifica generale si completano con la ventiseiesima posizione colta da Massimo Toma navigato dal figlio Francesco, vincitori in solitaria a bordo della Seat Ibiza Gti della classe RS 2.0.

Non sono invece riusciti a ultimare la competizione gli altri due equipaggi presenti in classe N1600 ossia Simone Faiulo in coppia con Luca Primiceri, fermati nel corso del percorso tre mentre occupavano il primato di classe e il tredicesimo posto assoluto, dalla rottura del semiasse della loro Peugeot 106 e dell’esordiente Alessandro Brigante con alle note Stefano Gravante che su vettura identica, sono stati estromessi dalla gara per irregolarità all’impianto frenante.

Nelle foto di Luciano De Marianis: Fernando e Giulia Primiceri su Skoda Fabia R5, vincitori assoluti e Matteo Carra e Cristian Quarta su Peugeot 208 vincitori della classe R2B e del Under 23.

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Musica: Fotografia, il nuovo singolo di Yungest Vite è già una hit