TARANTO

Taranto: Amarcord, 32 anni fa Totò De Vitis piegò il Brescia di Beccalossi

Mimmo Galeone
21.03.2020 13:16


Esattamente 32 anni fa, 20 marzo 1988, l' attaccante jonico Totò De Vitis siglò la sua ultima doppietta con la casacca del Taranto. Il match in questione è Taranto – Brescia e nell' occasione i rossoblu la spuntarono per 2 a 1. Ad essere castigato dall' indimenticato bomber (nell' occasione capitano) fu nientemeno che Ivano Bordon, per anni portiere dell' Inter e “secondo” in Nazionale, alle spalle del monumento Dino Zoff. Quella domenica sull' erba dello Iacovone c' erano in campo tra gli ospiti, oltre Bordon, anche altri grandissimi calciatori, come Evaristo Beccalossi, il brasiliano Cláudio Ibrahim Vaz Leal meglio noto come Branco (futuro campione del mondo con i carioca nel 1994), Zoratto e Maurizio Iorio. Proprio quest' ultimo aveva siglato il momentaneo pareggio dei bresciani, con una spettacolare rovesciata. Al termine di quel torneo la compagine jonica, guidata in panchina da Antonio Pasinato, riuscì a salvarsi ad una giornata dal termine. Le “rondinelle”, invece, chiusero all' 8° posto. Totò De Vitis fu invece ceduto all' Udinese, in cambio del difensore Rossi, del compianto Tagliaferri e conguaglio. E la compagine jonica, nel successivo campionato, sprofondò in serie C/1.

20 marzo 1988, Stadio “ Erasmo Iacovone ” Serie B, 25^ giornata 

TARANTO-BRESCIA 2-1

RETI: 7' De Vitis (T), 25' Iorio (B), 46' De Vitis (T)

TARANTO: Spagnulo, Biondo, Chierici, Donatelli, Gridelli, Tavarilli, Paolucci, Roselli, De Vitis, Dalla Costa (46' Pernisco), Picci (62' Pazzini) . All. Pasinato.

BRESCIA: Bordon, Occhipinti, Manzo (84' Boninsegna), Mileti, Argentesi, Bonometti, Turchetta, Zoratto, Iorio, Beccalossi, Branco. All. Giorgi.

Arbitro: Esposito di Torre del Greco.

Coronavirus: La Lega Pro vara il Comitato crisi Covid-19
Taranto: Il Covid 19 non placa la contestazione