Cisl: ‘Auguri al neo commissario straordinario CCIAA Taranto’

CRONACA
04.05.2021 17:00

A nome personale e della Cisl Taranto Brindisi esprimo felicitazioni ed auguro buono e proficuo lavoro all’Avv. Gianfranco Giovanni Chiarelli, nominato Commissario straordinario della Camera di commercio di Taranto. L’economia ionica si è storicamente giovata del ruolo propositivo dell’Ente camerale ed ha sempre beneficiato delle straordinarie competenze professionali del suo Quadro dirigente e del personale dipendente, nella lunga stagione della concertazione territoriale che non pochi frutti ha generato e continua a dare in termini economici, sociali, culturali per la comunità ionica. La Cisl auspica fortemente che l’Avv. Chiarelli ponga in essere azionivirtuose e condivise che consentano di preservare il ruolo precipuo della Camera di commercio ionica, anche nel nuovo scenario aperto dal PNRR ed in quanto principale istituzione economica del territorio, oltreché garantire l’erogazione dei servizi alle imprese sotto il profilo quantitativo e la loro implementazione qualitativa. Siamo altrettanto certi che il neo Commissario straordinario, la cui nomina era anche attesa dalle Organizzazioni sindacali e da 28 exdipendenti dell’impresa tessile Miroglio, per giungere alla definitiva soluzione riguardante il Progetto Agromed (Società controllata dalla CCIAA al 100%), saprà imprimere nuovo impulso al dialogo sociale,assicurare tutela e ulteriore valorizzazione delle professionalità operanti all’interno dell’Ente. Auspichiamo, al contempo, pur in costanza di emergenza pandemica e di necessario distanziamento sociale, che Egli restituisca alla collettività il pregio di poter frequentare nuovamente ed in sicurezza, come in passato, la Cittadella delle Imprese, nel contesto di iniziative pubbliche e di interesse comunitario. (Francesco Solazzo, Segretario generale Cisl Taranto Brindisi )

Commenti

DL Sostegni: Turco (M5S), ‘Dopo edilizia, approvato superbonus liquidità imprese’
Annullamento playout Serie D: Barbiero "Non è stata presa alcuna decisione, ma..."