Serie C

Serie C: La proposta, ‘Girone unico con le soli grandi piazze’

20.05.2020 15:36

Malu Mpasinkatu, ex direttore sportivo del Rieti

Malu Mpasinkatu, ex diesse del Rieti, parla con Tuttomercatoweb delle possibili riforme in C: "Serve una forte riforma creando un prodotto attraente e con pochi uguali in Europa: una C unica a livello nazionale andando a selezionare dall’attuale terza serie le società migliori con i criteri legati a blasone/storia, bacino d’utenza, pubblico, stadio e solidità societaria. Così avremmo una C unica con Alessandria, AlbinoLeffe, Avellino, Carpi, Bari, Catania, Catanzaro, Carrarese, Cesena, Como, Juventus Under 23, Modena, Novara, Padova, Piacenza, Pro Vercelli, Reggiana, Siena, Sambenedettese, Ternana e Triestina, più il Palermo che salirebbe dalla D. Promozioni dirette in B per prima e seconda, playoff dalla terza alla sesta. Questo porterebbe un grande vantaggio in termini di diritti televisivi grazie ad una maggiore vendibilità del nuovo format con partite tra piazze con grandi bacini d'utenza e contributi dalle leghe superiori Serie A e Serie B". 

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Serie A: Lecce, calciatori e staff rinunciano a una mensilità