Massafra: Confcommercio, ‘Comune riduce quota variabile della Tari’

CRONACA
01.07.2021 13:31

L’Amministrazione comunale di Massafra riduce la TARI alle utenze non domestiche. Alcune attività potranno beneficiare dell’abbattimento totale della quota variabile della tariffa per l’anno 2021. Grazie alla disponibilità di risorse statali il Consiglio comunale, accogliendo le richieste della delegazione Confcommercio, ha espresso parere favorevole alla proposta dell’Assessore al Commercio Raffaello Maria Di Bello di revisione della quota variabile della TARI “La costante interlocuzione della Confcommercio Massafra  e del  presidente Angelo Melone e l’ausilio tecnico dell’Ufficio Ragioneria, ha reso possibile - ha commentato l’Assessore - individuare le categorie commerciali che beneficeranno della riduzione, tenuto conto anche del periodo di chiusura forzata che ha subito il commercio”. Per alcune categorie l’abbattimento della quota variabile sarà del 100%: alberghi, ristoranti, pasticcerie, cinema e teatri, varie attività artigianali tra cui parrucchiere per uomo e donna e altre tipologie commerciali; la riduzione sarà del 25% per gli stabilimenti balneari, autosaloni ed esposizioni, carrozzerie e autofficine e molte altre tipologie di attività commerciali. “Consideriamo il risultato conseguito - ha commentato il presidente Mellone - come un primo importante segnale di attenzione della Amministrazione verso le problematiche del settore del commercio. Ringrazio il sindaco Fabrizio Quarto per la disponibilità, e l’assessore Di Bello nel quale abbiamo trovato un interlocutore attento e pronto a collaborare e ad individuare un percorso  a vantaggio delle categorie del commercio. Auspichiamo che si possa arrivare  alla riduzione del 100% della quota variabile per tutte le categorie. Lavoreremo per migliorare il risultato“.

Commenti

Risparmia sulla tua assicurazione auto/moto 🚗💰🛵🏍 con Magna Grecia Broker
Europei, l’Italia allo scoglio Belgio: riuscirà ad arrivare fino in fondo?