Taranto: Autoclub con Caritas, donati 2mila euro e una 500e per un mese

Iniziativa ‘Un seme per far germogliare solidarietà e sostenibilità’

Cultura, musica e spettacolo
08.05.2022 17:48

“Un seme per far germogliare solidarietà e sostenibilità”. È lo spirito dell’iniziativa che ha visto Autoclub Group al fianco della Caritas per Taranto. Nella mattinata di oggi, in occasione della Festa patronale di San Cataldo, l’azienda leader nei servizi automotive era in piazza Maria Immacolata con uno stand dedicato alla mobilità green. In una cerimonia di consegna celebrata fra i cittadini, il responsabile della sede di Massafra di Autoclub, Davide Murino, ha donato un assegno da 2.000 euro e una Nuova 500 elettrica per un mese al parroco della ChiesaSantissimo Crocifisso, Don Andrea Mortato, e al direttore della Caritas parrocchiale, Gerardo Bidoli. Un modo per contribuire attivamente al grande lavoro quotidiano dell’ente della CEI a sostegno dei più deboli. All’appuntamento hanno partecipato anche il candidato sindaco e consigliere del presidente della Regione Puglia per il coordinamento dei grandi progetti connessi alla transizione economica, ecologica ed energetica di Taranto, Rinaldo Melucci, il consigliere del presidente della Regione per il coordinamento del Piano per Taranto, Mino Borracino, e la collaboratrice della Caritas SS. Crocifisso, Elena Pittaccio.

“Da oltre 30 anni – ha sottolineato Davide Murinogli asset che rappresentano il piano strategico di Autoclub sono solidarietà e sostenibilità. Quest’ultima ancora più doverosa in una città come Taranto. La solidarietà oggi si manifesta in un piccolo contributo, un piccolo gesto, 2mila euro, per sostenere la Caritas della parrocchia del SS. Crocifisso, sempre attiva e sempre vicina alle fasce più deboli. Consegniamo inoltre una 500 elettrica per un mese. Spero che questo sia un seme per far germogliare la consapevolezza della necessità della transizione ecologica. Voglio ricordare a tutti quanto sia centrale il Piano Taranto per noi. Entro maggio 2023 Autoclub sarà unico polo Stellantis per la Provincia di Taranto. Grazie a tutti”.

“Ringrazio Autoclub per quanto oggi fa per noi – ha commentato Don Andrea Mortato –. È bellopoter coniugare sostenibilità e solidarietà, è il messaggio che Papa Francesco ci spinge a vivere nel quotidiano. Che una macchina elettrica possa diventare lo strumento per raggiungere le famiglie più bisognose è il simbolo più bello di questa iniziativa. Grazie a voi per aver scelto la nostra Parrocchia, una realtà che quotidianamente si ritrova ad affrontare difficoltà sempre più grandi”.

“Ringrazio ovviamente gli amici, ma ringrazio essenzialmente Dio – ha aggiunto Gerardo Bidoliperché è lui a dare impulso agli eventi per aiutare i poveri. So cos’è la povertà, l’ho vissuta. Oggi io sono gambe e braccia della Caritas, ma la volontà viene sempre da Don Andrea. Quindi ringrazio lui e gli amici che ci hanno dato la disponibilità ad aiutare i bisognosi”.

“Mi aggiungo anch’io ai ringraziamenti da parte della comunità – ha aggiunto Rinaldo Melucci. Ho il privilegio di accogliervi in questa città. Autoclub si è sempre comportata nella maniera ideale con cui un’amministrazione cittadina e una comunità sperano di poter interagire con le aziende, cioè sempre con garbo, rispetto delle regole e presenza in città, specie in iniziative di responsabilità sociale come questa”.

“A Taranto – ha dichiarato Mino Borracino dobbiamo continuare a garantire la speranza di cambiamento. Grazie ancora ad Autoclub per aver creduto in questo impegno sociale, in particolare in una parrocchia del centro, per sfatare il mito che soltanto nelle periferie esistano povertà e disagio”.

“Il motto che ho sposato – ha aggiunto Elena Pittaccio è quello del Diamoci da fare e sono contenta che in tanti oggi sposino questa idea”. (Comunicato stampa)

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Martina ko allo Iacovone, Barletta promosso in Serie D