F1: Antonio Giovinazzi contro Alfa Romeo, ‘Mi rovinano le gare…’

Il pilota di Martina Franca sì sfoga: ‘Fino ad agosto non ci credevo, ma ora…’

ALTRI SPORT
08.11.2021 19:07

La pazienza è finita per Antonio Giovinazzi che ha praticamente dichiarato guerra all'Alfa Romeo. Sapendo che ormai la sua avventura in F1 è praticamente al capolinea, il pilota italiano si è voluto togliere qualche sassolino, anzi, qualche masso, dalla scarpa dopo l'ennesima gara rovinata dai box con una strategia a dir poco bizzarra: "Mi rovinano le gare? Fino ad adesso non ci volevo credere, ma oggi... Sono veramente molto deluso". In Messico il numero 99 ha pagato l'ennesima strategia suicida decisa al muretto dai suoi ingegneri. Dopo una partenza super dall'undicesima piazza fino ad arrivare alla settima posizione, il misfatto è avvenuto al 17.esimo giro quando è stato richiamato ai box per un cambio gomme veramente troppo anticipato. Una scelta incomprensibile che ha rimesso in pista Giovinazzi dietro Bottas e Ricciardo. Da lì in poi un crollo prestazionale che lo ha condannato all'undicesimo posto fuori dai punti. Alla bandiera scacchi già la rabbia via radio con una frase molto ironica: "Grazie per la grande strategia". A mente fredda ha poi analizzato: "Sono deluso e arrabbiato. Mi hanno chiamato e sono entrato per il pit-stop, ma il problema è che sono uscito subito dietro Ricciardo e Bottas, che in quel momento non andavano. Ho riscaldato le gomme, ma il passo era più lento rispetto alle medie. Ho perso tutto il gap dell’undercut che avrei dovuto fare. Quando sono uscito le gomme erano già andate e quando si sono fermati gli altri erano più veloci di me. La strategia è stata completamente sbagliata". Per lui l'avventura in Alfa Romeo è comunque al capolinea, con il cinese Zhou pronto a prendere il suo posto. Resta comunque il sospetto del complotto contro l'italiano visto le troppe gare rovinate per colpa di errori del team. Sul futuro di Giovinazzi ha parlato anche il team manager della Ferrari Mattia Binotto: "Molto onestamente non sono in grado di commentare questa faccenda. Non l’ho seguita perché concentrato sulle nostre vetture. Non so cosa sia capitato ad Antonio. Detto questo lui, oltre ad essere un pilota italiano meritevole, è anche un pilota Ferrari. Anche a noi dispiace che in qualche modo non sia messo nelle condizioni giuste. Ci dispiace se l’anno prossimo non avrà un sedile in Formula 1. Riteniamo che sia continuamente cresciuto e stia facendo bene. Penso che avrebbe diritto ad un sedile l’anno prossimo, però questo non è nelle nostre mani. Non tocca a noi poter fare la scelta”. (Da SportMediaset)

Risparmia su assicurazione auto/moto 🚗💰🏍 con Assicurazioni Lilla
Serie C/C: Top e Flop della 13a Giornata