BASKET

Basket B/M: Viola RC, coach Bolignano, ‘Taranto e Nardò le mie favorite’

11.01.2021 22:33


(Di Ilaria Petruzzi) Per la Pallacanestro Viola l’avventura in terra ionica segna la quarta sconfitta. Con soli 4 punti, i calabresi si collocano al sesto posto della classifica del girone D2 del campionato di Serie B, tallonando così la Pallacanestro Pavimaro Molfetta. Contro i rossoblù una prova discreta nel primo tempo, un botta e risposta che limita i ragazzi di coach Olive a un vantaggio di soli due punti al momento della pausa lunga. 21-19 il parziale, che lascia ben sperare per il rientro in campo. Invece, tra terzo e quarto quarto momenti di confusione fanno perdere ritmo e lucidità agli ospiti, che sembrano non essere capaci di rispondere a tono ai tarantini. A seguito della disfatta, coach Bolignano ha esposto le sue idee riguardo all’andamento del match: “Faccio i complimenti alla squadra tarantina perché, oltre a essere stata brava quest’estate a creare un roster competitivo, ha dimostrato di aver migliorato il suo gioco nel corso delle sei vittorie consecutive. Siamo venuti a Taranto con l’intenzione di ottenere un buon risultato come, d’altronde, cerchiamo di fare ogni domenica. La nostra squadra è abbastanza giovane, con soli tre giocatori d’esperienza. Infatti, questa lacuna permette, purtroppo, agli avversari più importanti, come Taranto, di prendere il volo nei momenti decisivi. Abbiamo vissuto un piccolo blackout tra terzo e quarto periodo che ha agevolato i tarantini. Ci sono stati degli errori difensivi banali, dovuti a scarsa concentrazione e delle azioni offensive affrettate. Avremmo dovuto farli sudare un po’ di più in difesa. Usciamo a testa alta da questa partita, consapevoli di avere tanti spunti su cui lavorare". Resta invariata la voglia di combattere e curare sul campo gli aspetti più deboli del gioco, consapevoli che il duro lavoro ripagherà. “Credo che i ragazzi, nonostante la giovane età, siano in grado di superare queste difficoltà. Ci impegniamo settimana dopo settimana. Speriamo di non inciampare in nuovi infortuni perché il gruppo ha bisogno di allenarsi costantemente per migliorare. Dobbiamo riuscire a conciliare l’esperienza dei tre senior con la crescita degli under. È un’impresa ardua, ma sono convinto che ce la faremo. Questa doppia trasferta nel giro di pochi giorni è sicuramente pesata ai ragazzi. Non è un alibi, bensì una motivazione in più per i miei giocatori, che dovrebbero cercare di fare meglio durante la settimana". A proposito del tasso tecnico del gruppo D2 sottolinea: “Sebbene questo girone sia stato dimezzato, ha almeno quattro squadre che sono di una categoria più alta. Reputo Nardò e Taranto le società con i roster migliori. La compagine salentina ha una panchina più lunga di Taranto, ma questi ultimi hanno dei lunghi notevoli. Ruvo, credo possa ambire alle prime due posizioni. Anche Bisceglie fino ad ora ha fatto bene. Vedremo se Monopoli aggiungerà qualcuno e migliorerà la sua condizione, visto che è rimasta ferma a lungo. Il vero valore verrà fuori nella seconda fase quando le squadre avranno modo di confrontarsi con le altre dello stesso livello: le prime fasce contro le prime e altrettanto per le seconde".

Volley A2/M: Prisma Taranto, rescissione con Di Felice
Taranto: Maltempo, ondata di gelo in arrivo