Taranto: Operazione ‘Venere’, indagato medico sociale

Nell’ambito dell’inchiesta per le truffe alle assicurazioni

TARANTO
13.04.2022 20:03

L’operazione “Venere” condotta dalla Polizia, che ha portato a sgominare un‘associazione a delinquere dedita alle truffe alle assicurazioni, si riverbera anche sul Taranto.

Nel corso delle indagini è emerso il ruolo determinante dei due medici, G.B. e A.V., quest’ultimo medico sociale del club rossoblu, che, secondo gli investigatori (come si legge nel comunicato stampa diramato dalla Questura), precostituivano certificati di prosecuzione malattia e relazioni medico legali per ricondurre lesioni preesistenti a incidenti mai accaduti, al fine di ottenere illeciti profitti ai danni delle compagnie. Certificati medici che in alcuni casi i liberi professionisti rilasciavano anche senza la presenza fisica degli attori protagonisti dei falsi sinistri.

Il medico sociale del Taranto è indagato a piede libero e sospeso dall’attività professionale per dodici mesi in attesa dell’esito delle indagini: pertanto, nella sfida dello Iacovone con il Bari in panchina dovrebbe esserci il dottor Peppe Volpe.

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Catania: Comune avvia iter per iscrizione in Serie D