TARANTO

Taranto: Ragno, ‘A Foggia siamo stati polli’

Il tecnico: ‘Non dovevamo cadere nelle provocazioni, purtroppo è andata così. Il 3412? Ci lavoriamo da settimane’

09.10.2019 18:10


"La partita con il Cerignola ha fornito indicazioni utili dal punto di vista tattico: è vero che difronte avevamo una squadra di ragazzi, ma il 3412, su cui lavoriamo da settimane, mi è piaciuto così come mi ha soddisfatto la prova di Stefano D'Agostino. Ho apprezzato anche le prestazioni di alcuni dei nostri giovani, De Letteriis e Mambella, che in questo avvio di stagione hanno trovato poco spazio".

I FATTI DI FOGGIA "Preferisco non commentarli, per me appartengono al passato ormai, anche se siamo stati dei polli a rimanere in dieci. Non solo siamo stati penalizzati allo Zaccheria, ma non avremo a disposizione Luigi Manzo per le prossime tre giornate. Anelli non è stato espulso perché l'arbitro non ha visto, le cinque giornate sono state inflitte sulla base del rapporto del collaboratore della procura federale".

PARTENZA LENTA "Non sono preoccupato, anche se tre sconfitte in sei giornate sono effettivamente tante. Di solito si rimediano nell'arco di un campionato. Quando ho vinto a Bisceglie, alla sesta giornata avevo un punto in meno. Il Girone H di quest'anno è molto livellato, si andrà in Serie C con una media punti molto più bassa di quella della passata stagione: per garantirsi la promozione potrebbero bastare anche 65/70 punti".

EMERGENZA DIFESA "Per domenica dovremo inventarci qualcosa, sarò costretto ad adattare qualche calciatore, ma non ci mancano le soluzioni".

[Video] Taranto-Cerignola 2-0: Il servizio di Gianni Sebastio
[Video] Taranto: Ouattara, ‘Dovevo sfruttare l’occasione’