TARANTO

Taranto: 22 maggio 1988, l’indelebile impresa di Trieste

Mimmo Galeone
22.05.2020 00:21

Silvio Picci timbra il tabellino dei marcatori

Esattamente 32 anni fa, 22 maggio 1988, il Taranto confezionava una delle imprese più belle compiute in trasferta della sua storia. La compagine jonica, guidata da mister Pasinato, espugnò lo stadio Grezar con un clamoroso 6 a 4, al termine di un match certamente non adatto ai deboli di cuore. Un totale di 10 reti, un rigore di Iachini in avvio parato dall' estremo difensore tarantino Spagnulo, capvolgimenti di fronte ed emozioni dall' inizio alla fine. A fine torneo gli jonici raggiunsero una meritata salvezza. I giuliani (tra le cui fila a quasi 40 anni Franco Causio chiudeva la sua straordinaria carriera), invece, retrocessero in serie C/1, dopo 4 tornei consecutivi in cadetteria. 

22 maggio 1988, Stadio “Giuseppe Grezar", 34a giornata, campionato di Serie B

TRIESTINA-TARANTO 4-6

RETI: 9' Roselli (Ta), 9' Cinello (Tr), 14' autorete di Poletto (Ta), 41' Picci (Ta), 44' Orlando (Tr), 47' Cinello (Tr) su rigore, 51' Cinello (Tr) su rigore (Tr), 53' Roselli (Ta), 75' Paolinelli (Ta), 88' De Vitis (Ta) su rigore.

TRIESTINA: Gandini, Costantini, Orlando, Papais, Cerone, Poletto, Scaglia (75' Ispiro), Strappa, Cinello, Causio, Iachini (10' Di Giovanni). Panchina: Cortiula, Tiberio, Di Giovanni, Santonocito, Ispiro. All. Ferrari.

TARANTO: Spagnulo, Biondo, Gridelli, Donatelli, Pazzini (53' Russo), Paolinelli, Paolucci, Roselli, De Vitis, Dalla Costa, Picci (74' D'Ignazio). Panchina: Incontri, Russo, Altamura, D'Ignazio, Mirabelli. All. Pasinato.

Arbitro: Pezzella di Frattamaggiore.

Ammoniti: Donatelli (Ta), Strappa (Tr), Pazzini (Ta), Roselli (Ta), Biondo (Ta), Causio (Tr), Papais (Tr).

Spettatori: 6.000 circa. Angoli: 10 a 8 per il Taranto.

Morto Claudio Ferretti, voce storica di Tutto il calcio minuto per minuto
Volley tarantino torna in A2, Comune pronto a dare supporto