Taranto: Cambio al timone della Lega Navale, a Martongelli subentra Musolino

Cultura, musica e spettacolo
31.01.2022 22:46

(di Fabio Dal Cin) Nei giorni scorsi, nella sua sede storica ubicata presso il Lungomare Vittorio Emanuele III della città dei Due Mari, si sono tenute le elezioni per il rinnovo della Presidenza e del Consiglio Direttivo della Lega Navale di Taranto: alla prof.ssa Rosangela Martongelli è subentrato il dott. Flavio Musolino, consulente aziendale e responsabile amministrativo del 'GAL luoghi del mito”. Il cambio “al timone” è sempre un momento di riflessione, di bilanci e di progetti futuri. La Lega Navale di Taranto è una bella realtà del territorio impegnata nella promozione di diverse discipline sportive: dal S.U.P. (Stand Up Paddle) alla canoa polo, dal Kayak al canottaggio a sedile fisso e mobile, per finire alla vela con deriva, attività svolta nell’ambito dei protocolli d’intesa sottoscritti dagli organi direttivi della Marina Militare e la Lega Navale Italiana. Una realtà il cui obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani al rispetto del mare e delle tematiche ambientali, di promuovere la cultura marinara e di favorire l’inclusione e le attività sociali. Una realtà spesso impegnata in sinergia con Istituzioni locali, come in occasione del “Trofeo del Mare”, evento sportivo marinaresco organizzato e promosso dal Comando Marina Sud dalla Marina Militare, con la collaborazione della Sezione L.N.I. di Taranto. Dai bilanci ai progetti futuri: il Presidente subentrante, Flavio Musolino, nel manifestare forte emozione a margine dello spoglio, ha espresso soddisfazione per il “fatto che ci sia stata una enorme partecipazione se penso che hanno votato circa 172 soci. Ripartiamo con una gestione economica risanata e con un numero di soci raddoppiati negli ultimi anni. Il Presidente neoeletto ha infine ringraziato chi lo ha preceduto “perché mi permette oggi di iniziare questa esperienza senza grossi problemi e con un movimento sportivo che è fortemente cresciuto. L'obiettivo, in questo triennio, è creare un ponte tra le istituzioni e le diverse realtà tarantine. La Lega Navale deve diventare un punto di riferimento in città soprattutto in vista dei 'Giochi del Mediterraneo'. La Presidente uscente, in una lettera al termine del suo mandato, ha ringraziato "i Soci che hanno voluto sostenerci, i membri degli Organi Direttivi, i soci volontari che nel campo del sociale, sportivo ed amministrativo mi hanno affiancata, consigliata, sostenuta, ed operato per il miglioramento della Sezione, che hanno partecipato alla costruzione di un senso del vivere nel Sodalizio, coinvolgendo armoniosamente le varie aree di attività presenti nella Sezione (diporto, sport, inclusione sociale) in modo trasversale. Ringrazio la mia famiglia a cui ho tolto tanto tempo, ma che ha condiviso con me obiettivi ambiziosi sostenendomi, le Autorità cittadine e nazionali che hanno affiancato la nostra Sezione in questi anni di crescita”. Nel segno della continuità, le attività sviluppate dalla L.N.I. della sezione di Taranto “navigano” dunque lungo la rotta tracciata dal Presidente Nazionale, ammiraglio Donato Marzano, il quale, in diverse occasioni, ha sostenuto la necessità di riscoprire l’identità e le radici da cui è nato l’ente pubblico con l’obiettivo di diffondere la cultura del mare in tutte le sue sfaccettature (dallo sport alla sua tutela) soprattutto tra i giovani e con il coinvolgimento di enti scolastici e istituzioni locali. (Foto Fabio Dal Cin)

Risparmia sulla tua assicurazione autovettura/motociclo/autocarro 🚗💰🛵🏍
Serie C: Il Potenza ha un nuovo bomber. Arriva dalla Serie B