Martina Franca: Il programma completo della stagione teatrale 2022

Cultura, musica e spettacolo
26.01.2022 19:05

Piccolo Teatro Comunale Valerio Cappelli

12 febbraio 2022

Teatro Me

Arianna Battilana, Marco Bellocchio, Luisa Casasanta

OLEANDER 

testo e regia MARCO BELLOCCHIO

Giochi di manipolazione, litigi continui, rifiuti, dispetti, tentativi di sabotaggio; una convivenza al massacro quella di Lui e Lei, attori di una relazione tossica che si tiene in piedi soltanto per abitudine e dipendenza emotiva. Tutto procede verso il baratro quando L’Altra, una donna libera da rapporti affettivi, entra parallelamente nelle loro vite. Il tradimento di Lui nei confronti di Lei e l’amicizia che nasce tra le due donne genererà una svolta nelle dinamiche di relazione, che li porterà da un lato a realizzare la vera condizione nella quale versa il loro rapporto, dall’altra a trovare la forza di reagire ad un loop emotivo che assomiglia tanto a una condanna. L'inatteso epilogo che li attende, sarà il primo vero passo verso l'autoaffermazione del proprio destino, dopo una vita passata in balìa degli eventi. Anche L’Altra, con un passato burrascoso e dal quale sta sia fuggendo che guarendo, farà luce su delle ombre ancora troppo presenti nella sua vita: aiutando lei a combattere, troverà le risposte che cercava, anche se in un modo decisamente lontano dalle aspettative.

24 febbraio 2022

Sirio

Risollevante

CANTIERI COMICI

Cantieri comici rappresenta un cantiere della comicità, della parola, della satira, per un intrattenimento sano e intelligente, al passo coi tempi. Lo spettacolo, che nasce dal Festival del Cabaret, prevede la performance dei comici emergenti, maggiormente apprezzati all’ultima edizione della manifestazione madre. In ogni replica è prevista, l’esibizione di 3 comici condotti sapientemente da Mauro Pulpito (presentatore storico del Festival del Cabaret Città di Martina Franca).

12 marzo 2022

Terra Magica Arte e Cultura

Massimo Cimaglia, Pierfrancesco Nacca

ALDO MORO

una vita per la democrazia compiuta

di Salvatore Tomai

consulenza artistica Barbara Gizzi

musiche Andrea Paciletti

scene Paolo Iraci

costumi Daniele Ucciero

regia MASSIMO CIMAGLIA

Lo spettacolo nasce da un'accurata ricerca tra i documenti e gli scritti dello statista pugliese. L'idea che ha ispirato questo lavoro è stata quella di seguire l'iter umano e politico di Aldo Moro non soffermandosi esclusivamente sulla sua tragica e nota fine ma ripercorrendo anche gli inizi, rievocando i luoghi e gli ambienti in cui è avvenuta la sua formazione intellettuale, umana e spirituale, che lo ha portato a concepire una visione di futuro, costruendo un laboratorio politico in cui le parole chiave erano: dialogo, ascolto, inclusione, democrazia, partecipazione, bene comune. Per questo il filo conduttore del lavoro è un memoriale ideale di Aldo Moro (basato sugli scritti autografi relativi ai 55 giorni, e su lettere, discorsi e articoli di giornale di quel periodo). Uno spettacolo per far vivere non solo la figura istituzionale dello statista rapito ma anche i suoi pensieri più intimi, la sua fragilità, i suoi dubbi di uomo.

26 marzo 2022 

Alt Academy Produzioni

Pino Strabioli

SEMPRE FIORI MAI UN FIORAIO!

omaggio a Paolo Poli

e con Marcello Fiorini alla fisarmonica

Video Edoardo Paglione

Sempre fiori mai un fioraio è il titolo di un libro edito da Rizzoli. Poli si è raccontato a Strabioli durante una serie di pranzi trascorsi nello stesso ristorante, alla stessa ora nell’arco di due anni. Da queste pagine nasce una serata dedicata al pensiero libero, all’irriverenza, alla profonda leggerezza di un genio che ha attraversato il Novecento con la naturalezza, il coraggio, la sfrontatezza che lo hanno reso unico e irripetibile. L’infanzia, gli amori, la guerra, la letteratura, pennellate di un’esistenza che resta un punto di riferimento non soltanto nella storia teatrale di questo paese.

3 aprile 2022

Sirio

Debora Villa

VENTI DI RISATE

Debora Villa, che festeggia con il nuovo Recital Venti di Risate! 20 anni di carriera, sale sul palco con gli sketch che l’hanno resa famosa e amata tra il pubblico. In scena uno spettacolo che raccoglie il meglio del suo repertorio, dalle gag sull’universo femminile e sulla varia umanità alle favole raccontate con graffiante cinismo comico. Passando per Adamo ed Eva, Debora ci racconterà cosa succede ad una donna quando raggiunge i nannaranannannanni. Uomini, donne, affanni, sogni, illusioni, frastuoni, emozioni co(s)miche, tra favole e cronache, Debora sarà un’onda travolgente, cinica e intelligente.

7 aprile 2022

La Bilancia 

Antonio Grosso

MINCHIA SIGNOR TENENTE

con Gaspare Di Stefano, Federica Carruba Toscano, Francesco Nannarelli, Antonello Pascale, Francesco Sigillino, Gioele Rottini

e con Natale Russo

regia NICOLA PISTOIA 

Sicilia 1992, in un piccolo paesino dell’isola c’è una caserma dei carabinieri, posta su un cucuzzolo di una montagna. I nostri militari (ognuno proveniente da una regione diversa italiana) affrontano la quotidianità del paesino in cui la cosa che turba di più la gente del posto è il ladro di galline (una volpe!!). Tra sfottò, paradossi, un matto che denuncia sempre cose impossibili e situazioni personali (Uno dei militari è fidanzato con una ragazza del posto, e la legge lo vieta!!) i ragazzi si sentono parte comune di una famiglia, un'unica famiglia. L’arrivo di un tenete destabilizzerà l’unione dei 5 carabinieri. Minchia Signor tenente è la commedia cult degli ultimi 8 anni, si parla di mafia ma in maniera totalmente comica e originale, si ride tanto e alla fine si riflette.

13 maggio 2022

Sara Putignano 

RECITAL

Sara Putignano incontra il pubblico della sua città e lo fa attraverso una storia che parla di amore, paure e desideri, con uno sguardo intriso nei nostri tempi, un’epoca in cui l’incertezza spesso fa da padrona. Temi che diventano protagonisti di un linguaggio spiazzante, onesto, divertente e tagliente. Un racconto che cerca di parlare al cuore degli spettatori e che apre una serie di interrogativi riguardanti il nostro futuro e il nostro potere di crearlo o di distruggerlo.

TEATRO VERDI

Stagione 2022 

8 febbraio 2022

TSA -  Teatro Stabile d'Abruzzo 

in collaborazione con Stefano Francioni Produzioni

Paola Minaccioni

DAL VIVO SONO MOLTO MEGLIO

regia PAOLA ROTA

Un monologo che ci conduce in un universo comico e paradossale, un flusso di coscienza, in cui Paola Minaccioni si racconta sera per sera, passando da aneddoti personali ai personaggi nati in tv, al cinema o alla radio. Uno spaccato dei nostri tempi, sulle relazioni umane, sugli amori contemporanei e l’eterno conflitto tra uomini e donne.  Cercando di colmare questo gap Paola prova scavare dentro se stessa mettendosi in gioco in un’esilarante autoanalisi.

15 febbraio 2022

PPTV e Teatro Stabile Veneto

Giulio Scarpati

IL TEATRO COMICO

di Carlo Goldoni

adattamento Eugenio Allegri

e con in ordine alfabetico Grazia Capraro, Aristide Genovese, VassilijMangheras, Manuela Massimi, Solimano Pontarollo, Irene Silvestri, Roberto Vandelli, Anna Zago

scene e costumi Licia Lucchese

video arte e suono Alessandro Martinello

aiuto regia Alessia Donadio

regia EUGENIO ALLEGRI

Esempiodi teatro nel teatro in questa commedia affiorano gli intenti della riforma goldoniana insieme amotivi, stereotipi, tormenti e ambizioni della comunità teatrale di ogni tempo. Il Teatro Comico mette in scena una compagnia impegnata nelle prove di unospettacolo, e mentre si prova, si riflette, si ricerca, ci si accapiglia e ci si ama, si fa faticae ci si diverte. Perché quell’atto delicato e complesso che è lo spettacolo teatrale,seppur attraverso la sua genesi controversa e laboriosa, resta pur sempre attosemplicemente e immancabilmente gioioso! Atto d’amore, necessario alle comunità,ieri come oggi.

24 marzo 2022

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro

Carlo Buccirosso

LA ROTTAMAZIONE DI UN ITALIANO PERBENE

con (in o.di a.) Donatella De Felice, Elvira Zingone,

Giordano Bassetti, Fiorella Zullo, Peppe Miale,

Gino Monteleone, Matteo Tugnoli, Davide Marotta,

Tilde De Spirito

scene Gilda Cerullo e Renato Lori

costumi Zaira de Vincentiis

musiche Paolo Petrella

disegno luci Francesco Adinolfi

produzione esecutiva A.G. Spettacoli

scritto e diretto da CARLO BUCCIROSSO

Un ristorante di periferia e una famiglia unita per la nuova invenzione di Carlo Buccirosso. Una vicenda attuale e scottante per Alberto Pisapìa, ristoratore di professione sull’orlo del fallimento, che dovrà affrontare un incubo che logora la serenità dell’intera famiglia. Alberto si è ritrovato a dover combattere una personale disperata battaglia controgli attacchi spietati dell’Equitalia.  E un altro grosso problema contribuirà a peggiorare ancor di più la malattia di Alberto, un cancro indistruttibile che neppure la medicina più all’avanguardia sarebbe stata in grado di debellare: la malvagità di sua suocera Clementina, spietato ed integerrimo funzionario della Agenzia delle Entrate! 

5 maggio 2022

Teatri e Culture

UNA VOLTA NELLA VITA

una commedia di Gianni Clementi

con Pasquale Arpino, Piero Buzzacchino, Anna Colautti, Gianni Filannino, Mario Brittannico

regia CARLO DILONARDO

Una storia avvincente e bizzarra che vede protagonisti quattro poveri “disgraziati”, un illuso boss di quartiere, un mago fallito, un bancario puntiglioso e logorroico, una misteriosa donna e successivamente un disperato portantino che si ritrovano a parlare della loro vita…in un obitorio. Pur appartenendo a mondi completamente diversi e a realtà di vita completamente slegate le une dalle altre, questi personaggi intrecciano le loro storie e le loro vicende in un groviglio vorticoso di racconti, pensieri, riflessioni nella disperata ricerca di una chiave di lettura della loro situazione.

COSTO BIGLIETTI

Spettacoli TEATRO VERDI

Poltrona Platea             € 30,00        ridotto € 25,00

Poltrona e P. Palco Piano I        € 25,00        ridotto € 20,00

Poltrona e P. Palco Piano II        € 20,00        ridotto € 15,00

Last minute e Riduzione

studenti scuole e università     € 15,00

Spettacoli PICCOLO TEATRO COMUNALE VALERIO CAPPELLI

Primo settore € 15,00

Secondo settore € 12,00

Last minute € 10,00

Riduzione studenti scuole e università € 8,00

Vendita biglietti  La vendita dei biglietti per gli spettacoli al Teatro Verdi sarà presso il Botteghino del Teatro Verdi (Piazza XX Settembre, 5 – 080.4805080) dal lunedì alla domenica (escluso il martedì) dalle ore 17.30 alle ore 21.30. Inoltre sarà possibile acquistarli online on line su  www.teatroverdi.eu La vendita dei biglietti per gli spettacoli al Piccolo Teatro Comunale Valerio Cappelli si terrà presso il botteghino del Teatro Cappelli (Vico II Giuseppe Testa, 16 -ang. via Edmondo de Amicis) secondo il seguente calendario: dal 28 gennaio all’11 febbraio 2022, ogni mercoledì e venerdì dalle ore 18.00 alle 21.00. Nel periodo compreso tra il 16 febbraio e l’11 maggio il botteghino sarà aperto ogni mercoledì dalle ore 18.00 alle 21.00. Nei giorni di spettacolo il botteghino sarà aperto dalle ore 17.30. Per informazioni è possibile telefonare ai numeri 080.4113121 – 328.4860906. Le vendite saranno attive anche online e nei punti vendita Vivaticket a partire dal 29 gennaio.

Riduzione I biglietti ridotti saranno riconosciuti agli spettatori oltre 65 anni e ai giovani fino a 26 anni, ai gruppi di almeno 10 persone appartenenti ad associazioni ed enti del territorio comunale, agli appartenenti alle forze armate, ai diversamente abili aderenti ad associazioni.Una riduzione speciale sarà riconosciuta agli studenti di scuole secondarie e università.

CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19

Per entrare in teatro il pubblico deve essere in possesso di Green Pass valido e di dispositivi di protezione delle vie respiratore secondo le normative vigenti.

INFO

Teatro Verdi

Piazza XX Settembre, 5 

Martina Franca (TA) 

Tel. 080.4805080

[email protected]

Fb Teatro Verdi Martina Franca

Piccolo Teatro Comunale Valerio Cappelli

Vico II Giuseppe Testa,16 (ang. via Edmondo de Amicis)

Martina Franca (TA) 

Tel. 080.4113121 – 328.4860906 

ORARIO DELLE RAPPRESENTAZIONI

Serali: porta ore 20.30 / sipario ore 21.00

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Bonus casa: ‘Limitare cessione credito, ostacola famiglie e danneggia piccole imprese’