ALTRI SPORT

Rally: Riccardo Pisacane chiude un’altra annata vincente

Conquistati due titoli importanti: la Coppa under 25 nel campionato di zona è la Coppa di classe N3 nel campionato interregionale. Cerimonia di premiazione rinviata

Comunicato stampa
23.03.2020 11:32

Riccardo Pisacane e GianMarco Potera in azione al 52┬░Rally del Salento - Foto Leonardo DAngelo
Con la stagione sportiva 2020 pesantemente condizionata in questa fase iniziale dai continui rinvii di gare resi necessari per far fronte all’emergenza sanitaria e alla battaglia contro il  Coronavirus Sars CoV-2, resta ancora da celebrare l’ultimo capitolo della passata annata agonistica che come ormai tradizione per le regioni Puglia, Basilicata e Molise è rappresentato dalla sempre attesa e partecipata cerimonia di Premiazione del Campionato Automobilistico Rallies & Velocità, serie indetta dalla rispettive Delegazioni Regionali della Federazione Nazionale Sportiva Aci e che premia equipaggi, piloti e squadre che si sono particolarmente distinti nelle varie discipline. Inizialmente prevista per lo scorso sabato 21 marzo, la serata dovrà necessariamente avere, a seguito del repentino evolversi della situazione legata al Covid-19, e delle misure ministeriali atte ad evitare pericolosi assembramenti di persone con il conseguente rischio di diffusione del contagio, una ricollocazione di data che al momento non è possibile stabilire. Nel 2019 il Campionato Automobilistico Interregionale, che da sempre suscita tra gli sportivi e appassionati, seguito e interesse, ha celebrato la sua trentesima edizione e per il terzo anno consecutivo ha visto tra i protagonisti il ventiduenne Riccardo Pisacane che ha aggiunto due nuovi ed esaltanti allori alla sua giovane e luminosa carriera, che conta ora ben otto titoli. Il rallysta leccese è infatti risultato vincitore del trofeo riservato alla Classe N3/ProdS3, un successo che segue, sempre riferendoci al 2019, la conquista della Coppa Rally AciSport, quale primo classificato della categoria Under 25 nell’ambito del Campionato Federale di Settima Zona. Nella stagione scorsa Riccardo Pisacane ha cambiato categoria, compiendo un ulteriore step nel suo percorso formativo, passando dalla propedeutica Racing Start alla più impegnativa N3/ProdS3, ottenendo significativi risultati in ambito nazionale e confermandosi tra le più interessanti giovani leve della specialità. Grazie a una costanza di rendimento nell’arco dell’intera stagione, supportato da una vettura che si è rivelata performante ed affidabile, quale la Peugeot 206 Rc preparata dalla factory siciliana Ferrara Motors e dal suo fedele compagno d’abitacolo GianMarco Potera, il primogenito di una famiglia tutta dedita alle corse (sua mamma Danila Sari, valente e affermata navigatrice, suo papà Ivan Pisacane, pilota di indiscusso valore plurivincitore del titolo di zona e del campionato interregionale e che conta anche il successo assoluto nell’edizione 2008 del Rally Città di Casarano), si è imposto nella graduatoria di categoria grazie soprattutto ai due secondi piazzamenti colti al Rally Città di Casarano e al Rally del Salento, gare che lo hanno anche posto in evidenza nel contesto della Coppa Rally AciSport Settima Zona  dove ha ottenuto il secondo posto nella medesima classe e soprattutto il successo tra gli Under 25, replicando di fatto la vittoria colta nel 2017 nello stesso ambito. “Non posso che ritenermi più che soddisfatto di questi due prestigiosi titoli conquistati - ha commentato il portacolori della Scuderia Casarano Rally Team - l’obbiettivo stagionale era certamente quello di accumulare esperienza in una classe che ci metteva al confronto con piloti molto veloci e di gran livello. I risultati erano certamente difficili da pronosticare ad inizio anno. Le prestazioni però ci hanno subito confortato, ci abbiamo creduto, come sempre non abbiamo lasciato nulla al caso e alla fine siamo stati premiati. È stata una stagione che mi ha permesso di crescere molto e di questo sono contento per me, per la mia famiglia, per GianMarco e per tutta la squadra che mi sento in dovere di ringraziare, insieme a tutti gli sponsor, per avermi sempre seguito e supportato con tanto entusiasmo e con la consueta grande passione".

Coronavirus: Servizio Kyma Amat Taranto assicurato, ma con alcune riduzioni
Calciopoli: Giraudo ricorre alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo