Taranto: ‘Virtuosisticamente’ Grieg (e Mozart) al teatro Orfeo

Giovedì 3 febbraio, ore 21.00, col giovane pianista pugliese Giuseppe Greco

Cultura, musica e spettacolo
01.02.2022 17:43

Dopo il successo degli Extraliscio, con un programma che ha entusiasmato il pubblico grazie al cortocircuito tra la tradizione della musica romagnola, con musica sinfonica ed elettronica, la Stagione orchestrale 2021-2022 a cura dell’Orchestra della Magna Grecia prosegue con “Virtuosisticamente”, nuovo, straordinario appuntamento in programma giovedì 3 febbraio alle 21.00 al teatro Orfeo di Taranto. Nell’occasione, la direzione sarà affidata al maestro Maestro Luigi Piovano, che in questi anni ha svolto con entusiasmo, passione, competenza e dedizione il suo incarico di Direttore principale dell’ICO magna Grecia. Il concerto di giovedì 3, ottavo appuntamento della rassegna, vedrà Giuseppe Greco, giovane e talentuoso pianista pugliese, eseguire il concerto per pianoforte e orchestra in La minore di E. Grieg. Obbligatori green pass e mascherina Ffp2. La Stagione orchestrale 2021-2022 dell’ICO Magna Grecia è realizzata insieme con Comune di Taranto, Regione Puglia e Ministero della Cultura, in collaborazione con Banca BPER; Fondazione Puglia; Programma Sviluppo-Lavoro, informazione, welfare; Teleperformance, azienda leader nei servizi di call; “Varvaglione 1921” vini di Puglia. Fra gli altri appuntamenti di febbraio con l’Orchestra della Magna Grecia, sempre al teatro Orfeo di Taranto: venerdì 11 il violoncellista Mario Brunello diretto dal Maestro Luigi Piovano (“Piovano dirige Brunello”); venerdì 25, “Kurt Elling in Symphony”, con lo straordinario jazz-singer americano (più volte miglior voce maschile secondo “Down Beat” e “Jazz Times”) diretto dal Maestro Valter Sivilotti. «La ricchezza della nostra Stagione – commenta Piero Romano, direttore artistico dell’Orchestra Magna Grecia – ci offre la possibilità di proporre eventi eterogenei, ma anche diversi fra loro, per gusto e per programma musicale. Molto alta è la nostra attenzione nel valorizzare le espressioni musicali più talentuose espresse dal panorama nazionale ed internazionale: il caso di Giuseppe Greco, oggi docente del Conservatorio “E.R. Duni” di Matera, che eseguirà Grieg, un autore tanto impegnativo tecnicamente quanto suggestivo musicalmente». Giuseppe Greco, classe ‘90, si diploma a soli quindici anni con lode e menzione d’onore, perfezionandosi sempre con lode all’Accademia Santa Cecilia di Roma a diciannove anni. Premiato in molti concorsi internazionali, oggi è docente di pianoforte al Conservatorio “E.R. Duni” di Matera. Greco nell’occasione eseguirà il Concerto per Pianoforte e orchestra in La minore (op. 16), unico per strumento solista e orchestra completato da Edvard Grieg. Scritto dal compositore norvegese nel 1868, il concerto è intriso di richiami alla musica popolare della sua terra d’origine, tanto da essere spesso paragonato al Concerto per pianoforte di Schumann, autore che influenzò fortemente lo stile di Grieg. La Sinfonia K. 297 di W.A. Mozart, conosciuta come la sinfonia “Parigi” in quanto composta nel 1778 proprio nella capitale francese, completerà l’ottavo titolo della Stagione (l’indisponibilità del soprano Carmen Giannattasio ha fatto slittare “Liricamente affascinante” a giovedì 10 marzo). “Virtuosisticamente”, Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Luigi Piovano, Giuseppe Greco al pianoforte. Poltronissima 25euro; Platea centrale e Prima galleria 20euro; seconda e terza galleria 15euro. Obbligatori green pass e mascherina Ffp2. Info, Taranto: via Giovinazzi 28 (3929199935), via Tirrenia 4 (099.7304422). Sito: orchestramagnagrecia.it (CS)

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Nuova Taras: Giovanissimi, Bisignano ‘Unici a giocare sotto età’