ALTRI SPORT

Da Newbie a PRO: nel mondo del gaming il segreto è lo studio

30.11.2020 19:22


Oggi si parla molto di eSports e di gaming professionistico tra tornei e competizioni a livello mondiale. Negli ultimi anni anche l’Italia ha mosso dei passi decisivi in questa direzione. In sintesi, i videogiochi non sono più un semplice passatempo, ma in certi casi possono diventare anche una vera e propria professione. In ogni caso è chiaro che per raggiungere certe vette bisogna impegnarsi e studiare parecchio, analizzando come si muovono i gamers che sono già riusciti nell’impresa, e come superarli per eccellere. Di conseguenza, oggi scopriremo insieme una piccola guida per diventare un PRO player.

Il primo segreto: la mentalità vincente In ogni sport che si rispetti c’è bisogno che il talento sia sempre accompagnato da una mentalità vincente. In sostanza si tratta di tenere a mente che si può sempre migliorare, senza accontentarsi mai dei risultati raggiunti. Anche nel mondo del PRO gaming funziona così, e anche se il termine mindset ormai è abusato, racchiude ancora la formula per il successo di chi parte da neofita e desidera raggiungere le vette. Anche per gli imprenditori è fondamentale possedere una mentalità vincente, il che vuol dire anche capire che le sconfitte e gli insuccessi fanno parte del gioco, e rappresentano il bene più prezioso perché impartiscono lezioni dure che si fisseranno a fuoco, e che consentiranno di non ripetere più gli stessi errori. Proprio per questo motivo, l’autocritica è fondamentale, dunque bisogna saper riconoscere gli sbagli fatti, con il consueto “bagno di umiltà”.

Per diventare dei PRO bisogna studiare Chiunque desideri scalare questo mondo deve studiare, e non deve mai abbandonare i “banchi di scuola”. Per fortuna, oggi la rete propone diversi modi per creare quel know how necessario per diventare dei giocatori professionisti. Questo discorso riguarda qualsiasi nicchia del gaming, basti pensare ai video tutorial presenti su YouTube che spiegano dettagliatamente le strategie e le tecniche migliori da adottare nei vari giochi, grazie a gameplay step by step. Anche se si prende in considerazione il gambling, inoltre, è possibile trovare alcune guide che aiutano i giocatori (siano essi neofiti o più esperti) a comprendere le tecniche e i meccanismi dietro le slot machine e ad altri giochi di questo tipo. Giocare con una maggiore consapevolezza permette infatti di evitare errori banali o di sottovalutare elementi fondamentali. Approfondire e studiare sono dunque elementi essenziali in qualsiasi gioco. In aggiunta, come si è soliti dire, guardando i migliori si impara molto, così in questo discorso rientra anche una piattaforma come Twtich, che permette di vedere all’opera i migliori player in circolazione, così da carpire strategie e tecniche applicate in situazioni di gioco reali.

Investire per crescere Un po’ come accade quando si avvia una propria attività, prima di guadagnare e cogliere i primi successi bisogna investire. Qui non si parla solo di risorse economiche e di investire in hardware costoso e di ultima generazione, per crescere e migliorarsi come giocatore serve prima di tutto un investimento di tempo ed energie. In sintesi, dunque, non sempre si diventa il player migliore se si spende più degli altri, dato che la giusta mentalità e dedizione possono fare ancora una volta la differenza.

Senso del gioco e skill meccaniche Entrando un po’ di più nel dettaglio, i pro hanno sempre una profonda conoscenza del gioco, e in alcuni casi tendono a concentrarsi su un solo videogame in particolare. Ancora una volta questo discorso vale anche per tutte le nicchie del gaming, gioco d’azzardo incluso: difficilmente, infatti, un giocatore professionista di poker si cimenta nel blackjack, e viceversa. Soprattutto quando ci si avvicina a un gioco nuovo, infatti, è bene concentrare le proprie energie e il proprio tempo su un singolo passatempo, perché in caso contrario sarà molto difficile padroneggiarlo al 110%. Parentesi a parte per le skill meccaniche che sono invece delle pure capacità tecniche, al pari dei palleggi e dei dribbling per i calciatori: la gestione dei bluff, ma anche la bravura nel mirare, ad esempio, sono fondamentali nei rispettivi ambiti, ovvero gioco d’azzardo e videogame sparatutto, e un giocatore professionista sa bene quanto conta l’allentamento e la preparazione, soprattutto in vista di un torneo importante.

Copiare gli altri non basta Copiare gli altri può essere un buon metodo per prendere confidenza con le dinamiche di un gioco, e per capire perché certe cose funzionano e altre no. Ma, presto o tardi, il bisognerà crearsi una propria identità ed evolversi, sviluppando strategie uniche, o variazioni complesse di quelle basiche. Il motivo è piuttosto semplice da capire: se molti proveranno le strategie originali, basterà cambiarle per ottenere un vantaggio notevole. Soprattutto quando si arriverà nel mondo delle partite competitive e si affronteranno giocatori di livello, ci si renderà conto dell’importanza dell’unicità delle proprie tecniche, perché anche gli altri faranno lo stesso.

D/H: Fidelis Andria, risoluzione contrattuale con DS Riccardo Di Bari
Taranto: Black Sheep omaggiano il piccolo Vincenzo - Foto