Giovanili

Diavoli Rossi: Scuola Calcio, ds Pignatale ‘Quanto ci mancano gli abbracci’

Comunicato stampa
24.04.2020 22:08


Il Coronavirus ha fermato il mondo del calcio, definitivamente quello giovanile. I Diavoli Rossi sono a casa da due mesi, rendendo l'attesa forzata più dura del previsto. Almeno a giudicare dalle parole di Alessio Pignataro, appassionato ds della scuola calcio: “Viviamo momenti molto difficili, ci manca il lavoro con i bambini, allo stesso tempo questa esperienza fortificherà il rapporto con loro.

RIPRESA: “Quando avremo il via libera per tornare in campo, cercheremo di rispettare i protocolli, anche se troveremo qualche difficoltà. Non sarà facile perché mancheranno gli abbracci, fondamentali per una squadra di calcio. Dovremo pensare a salvaguardare la nostra salute, soprattutto quella dei bambini e quindi agire con consapevolezza e responsabilità. Purtroppo la stagione è finita anticipatamente, ma il bilancio è positivo".

SOCIETÀ: “Superfluo sottolineare che la nostra è una grande società. Con De Tommaso ci conosciamo da quando eravamo studenti, siamo molto amici. Poi le nostre strade si sono separate e ci siamo persi di vista ritrovandoci proprio grazie ai Diavoli Rossi. Quando Sergio fu colpito da un lutto familiare, il presidente mi chiese se avessi voluto far parte del gruppo e fui contento di offrire la mia disponibilità, anche perché venivo da cinque anni di dirigenza nel calcio amatoriale. Sono stato accolto benissimo, è diventata una seconda famiglia”.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Serie C: Potenza, Caiata ‘Prendiamone atto, la stagione è finita’