FUTSAL

Futsal A2/F: Woman Grottaglie, Locorotondo ‘Il nostro percorso di crescita è solo all’inizio’

Comunicato stampa
13.05.2020 16:42


La Woman Grottaglie del presidente Cataldo Abatematteo stava per chiudere il discorso salvezza quando il covid 19 ha bloccato tutto. Resta comunque una buona stagione per il tecnico Antonio Locorotondo, che parte dal brutto periodo vissuto nelle ultime settimane: “Bloccati in casa, la vita è stata poco movimentata, ma di positivo c'è che ho dedicato molto più tempo a mia moglie e mia figlia, cosa che non succedeva da tanto”.

BILANCIO: “E’ stata un’annata positiva: alla prima da allenatore, tutto sommato, non è andata così male. Ripartirò con più esperienza, con un approccio diverso e con maggiore determinazione”.

GRUPPO E STAFF: “È difficile trovare ragazze così unite e meravigliose, oltre che con una passione incredibile per questo sport. Perciò, spero rimangano tutte: ripartire da un gruppo compatto significherebbe guardare all’obiettivo con maggiore unità d’intenti. Capitolo staff: ringrazio l’allenatore in seconda Federica Barbieri, una persona squisita che mi ha dato un valido aiuto sul piano tecnico-tattico. Ringrazio il preparatore dei portieri Nicola Fedele per disponibilità e professionalità. Ringrazio il professor Angelo Passaro e Cosimo Andriulo che hanno confermato di possedere tanta esperienza nel preparare atleticamente le ragazze. E poi, ringrazio il fisioterapista Ciro Quaranta per la professionalità. Importante e fondamentale l'enorme disponibilità del dirigente accompagnatore Antonio Conte. Un grazie al nostro addetto stampa, Alessio Petralla, sempre pronto e disponibile. Un pensiero a parte merita il nostro super presidente Cataldo Abatematteo: dall’animo buono, ogni anno compie sacrifici incredibili. Insomma ho a che fare con il top”. 

CAMPIONATO: “È stato molto competitivo, con due squadroni come Fasano e Molfetta che ambivano al titolo. Le altre erano tutte sullo stesso livello. Abbiamo assistito a un torneo combattuto, ma avrei prefeito conquistare la salvezza sul campo. Anche se la sospensione definitiva non è ancora ufficiale, ciò che conta è la salute”.

FUTURO: “Spero di divertirmi continuando a far bene. Cercheremo di crescere come società e come squadra raggiungendo i nostri obiettivi”.

Salvatore Fuggiano: ‘È l’ora di ripensare completamente la sanità pugliese’
Massafra: Il dg Difino, ‘Il nostro futuro, e non solo, è tutto da scrivere’