Francavilla: Taurino, ‘A Latina dobbiamo tornare feroci’

‘Dobbiamo capire che se caliamo di intensità paghiamo gli episodi contrari’

V. FRANCAVILLA
15.03.2022 19:25

Latina squadra ostica e rognosa, lo ha dimostrato anche nel match di andata.

“Il Latina è una buona squadra in salute. Non era partita benissimo, ma è venuta fuori alla grande ipotecando praticamente la salvezza. Anzi, in questo momento può ambire a un posto playoff. Una squadra giovane, con gamba e intensità, capace di attaccare soprattutto in verticale. Dovremo essere bravi a trovare le contromisure, essere compatti limitando questa capacità nelle transizioni che può essere un’arma importante per loro. Una gara del genere si prepara con attenzione e concentrazione, sapendo che è un turno infrasettimanale: in questo momento, per noi è un problema giocare ogni tre giorni perché siamo veramente ridotti all’osso per una serie di problematiche. Una situazione che aumenta ancora di più il grado di difficoltà di questo match. Come ormai ripeto da tempo, non abbiamo grandi possibilità nelle rotazioni, recuperiamo due giocatori squalificati, ma probabilmente ne perderemo altri due: in linea di massima avremo quasi gli stessi a disposizione”.

Quanta voglia c’è nello spogliatoio di ripartire e dimostrare di non essere quelli di domenica?

“La squadra deve avere voglia di continuare a fare bene. Dopo la gara con la Paganese sono stato molto duro per far recepire il messaggio in maniera chiara: non mi è piaciuto l’atteggiamento, soprattutto quello difensivo, ci siamo sentiti troppo tranquilli e questo non deve più succedere. Però, stiamo pur sempre parlando di una partita che a cinque minuti dalla fine vincevamo 3-1 dopo aver creato le condizioni per segnare il quarto, il quinto e il sesto gol. Probabilmente non siamo stati molto cinici pagando a caro prezzo le ingenuità. Ripeto, dobbiamo essere consapevoli che se abbassiamo un attimo l’intensità mentale e fisica non siamo gli stessi, entriamo in una partita in cui probabilmente l’episodio può girare non a nostro favore. Dobbiamo tornare a essere feroci, spirito che ci ha consentito di disputare tante grandi partite”.

Come sta Maiorino, sarà della partita? C’è qualche acciaccato che può recuperare?

Le condizioni di Maiorino sono da valutare. Ci muoveremo anche in base alle sue sensazioni perché in questo momento, con una partita cosi ravvicinata, non vogliamo correre il rischio di perderlo per un periodo più lungo. Parleremo col ragazzo per la scelta migliore”.

Gianfreda e Delvino, due giovani di valore accanto a Idda. Come giudica le loro ultime due prestazioni?

“Gianfreda e Delvino, come del resto tutti i componenti della rosa, stanno dando il loro contributo. In questo momento stanno trovando più spazio dimostrando di essere in grado di far parte del gruppo. Delvino ha già alcuni campionati alle spalle, quindi non lo ritengo più un “giovane”, per Gianfreda invece è la prima esperienza tra i professionisti: ha grossi margini di miglioramento anche perché ha un’ottima capacità di apprendimento che non possiedono tutti i calciatori. Ha struttura fisica, voglia e concentrazione, ma deve fare esperienza sul campo per cui dobbiamo accettare qualche sbavatura. Però, ogni volta che è stato chiamato in causa ha fatto molto bene quindi dà ampie garanzie. Lasciamolo lavorare tranquillo in modo che sia sereno soprattutto in campo“. (ufficio stampa Virtus Francavilla)

Risparmia sulla tua assicurazione autovettura/motociclo/autocarro 🚗💰🛵🏍
Volley: Il campione del mondo Andrea Zorzi in Puglia