‘Gulliver e di altri viaggi’, teatro Mesagne apre porte per prove Gruppo Mòtumus

Foto GHT
Cultura, musica e spettacolo
23.05.2021 02:10

Si riaccende la luce sul teatro con la nuova produzione del gruppo Mòtumus dal titolo “Gulliver E di altri viaggi” che lunedì 24 maggio alle 17 si svelerà con le prove aperte in live stream sul canale Youtube della Scuola Talìa (https://www.youtube.com/channel/UCpE5ZPkPJ4OSYWXLta97GVg) dal teatro Comunale di Mesagne. Un appuntamento che precede il debutto ufficiale dello spettacolo già programmato per il prossimo 12 giugno al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi (ore 18.30, posti limitati secondo normativa Covid-19, info 0831 562 554 e www.nuovoteatroverdi.com). Scritto da Anna Piscopo, già premio SIAE per la drammaturgia, con la regia di Maurizio Ciccolella, e liberamente ispirato al romanzo di Jonathan Swift “Gulliver’s Travel” del 1726, lo spettacolo prende in prestito dal capolavoro dello scrittore inglese alcuni personaggi e il tema del viaggio. Sì perché il moderno Gulliver, che spera in una vita migliore di quella che è abituato a masticare, per fuggire dalla monotonia della sua vita, decide di lasciare la sua casa per un lungo viaggio. Durante le prove aperte di lunedì si assisterà non solo al lavoro della compagnia, ma si potranno anche ascoltare le parole del regista e del protagonista del lavoro che aiuteranno a cogliere l’essenza dello spettacolo e più in generale dell’intero progetto e delle scelte registiche. La compagnia, coaudiuvata da un gruppo di giovannissimi creativi, ha ideato un impianto scenografico multimediale, che sarà possibile scoprire in parte nel corso della prova aperta. “Io ci tengo che si sappia che non sono matto, ho mollato tutto per dimostrare che me la faccio da me la mia vita, che non sto a guardarla sul divano, voglio salvarmi, andare nel posto più lontano da casa che esista, non voglio sprecare più il mio tempo nella sofferenza” dice Gulliver. La produzione di “Gulliver E di altri viaggi” con Maurizio Ciccolella e Marco Prete è cofinanziata dal “Programma Straordinario 2020 In Materia di Cultura e Spettacolo” Azione 3 della Regione Puglia ed ha vinto l’avviso “Custodiamo la Cultura in Puglia” emanato dal Teatro Pubblico Pugliese - Fondo Speciale per la Cultura e Patrimonio Culturale L.R. 40 art. 15 comma 3 - Investiamo nel vostro futuro. Inoltre è in partenariato con Arteven, il circuito teatrale regionale del Veneto, CSS Teatro Stabile d’innovazione del Friuli Venezia Giulia, l’Associazione Panart (Grecia), Gal Terra dei Messapi. LA COMPAGNIA La compagnia Mòtumus realizza produzioni teatrali dal 2002, occupandosi anche di formazione per attori attraverso la Scuola d'arte drammatica della Puglia Talìa. Fondata da attori pugliesi e diretta da Maurizio Ciccolella, diplomato presso la Scuola di recitazione del Piccolo Teatro di Milano, ha realizzato spettacoli di vario genere, distribuiti su tutto il territorio nazionale con esperienze anche all’estero. Oltre venti spettacoli prodotti, di cui uno affidato alla regia di Alessandro Piva, dal titolo "L’attesa". La compagnia ha inoltre collaborato con Mariano Dammacco e Stefano Benni. L’ultima produzione, "Le isole sataniche", è stata realizzata con il sostegno del Mibact e Siae. La compagnia ha inoltre gestito diversi progetti culturali, tra cui una residenza teatrale internazionale co-diretta da Chris Torch; ha diretto la programmazione del Teatro Eden in Brindisi e due stagioni di eventi, rispettivamente un'estate e un natale, per il Comune di Brindisi. Tra le nuove attività in cantiere la compagnia sta lavorando alla produzione di un film, grazie alla vincita di un bando nazionale per l'audiovisivo. (CS)

Commenti

Taranto: Volontari ripuliscono la spiaggia libera di Tramontone
Taranto: FIT-CISL e FAISA-CISAL, ‘Comportamento antisindacale di CTP’