BASKET

Basket B/F: Trasferta sfortunata, l’Ad Maiora cade nel supplementare con lo Stabia

Comunicato stampa
04.11.2019 15:14


Trasferta sfortunata della Lowengrube Ad Maiora Taranto, sul campo neutro di Gragnano, nel match contro il Basket Femminile Stabia. Gara con coefficiente medio alto quello con le stabiesi, per la formazione di coach Palagiano, giunta, nella "Terra della pasta", con un'assenza importante, quella del play Giorgino, che però veniva sopperita abbastanza egregiamente dalla De Mitri  e,  pertanto,  al fischio iniziale dei signori Morra e Guarrasio, il quintetto rossoblu era composto da De Mitri, Lacitignola, Tolardo, Ciminelli e Palmisano. Le locali di coach Pischedda, reduci dal blitz vittorioso, opponevano Monda, Scala, Seka, Dione e Potolicchio, quest'ultima anima pugnace del club campano. Il primo quarto vedeva le ragazze ioniche abbastanza grintose e,  con un gioco altamente veloce, andavano in vantaggio grazie alle incursioni di Lacitignola, ben supportata da Palmisiano, e Ciminelli. Al primo mini intervallo, la Lowengrube, meritatamente, risultava in vantaggio di otto punti (20 a 12), arrivato anche al massimo di + 12, nell'ultiomo minuto (20 a 8). Nel secondo quarto, le padrone di casa scendevano con una carica maggiore derivante dalla spinta certa del pubblico amico e grazie alla coppia Potolicchio e Seka, riuscivano a recuperare il gap, tanto da portarsi, all'intervallo lungo, con soli due punti da colmare (25 a 27). Al rientro in campo, dopo la meritata pausa,  la gara diveniva interessante e coinvolgente anche per gli spettatori presenti, ma i falli cominciavano ad accumularsi, tanto che si arrivava subito al bonus e, nel "punto a punto", all'ultimo mini intervallo, lo Stabia era in vantaggio di solo un punto (34 a 33), con la squadra ionica, più volte, proprio nell'ultimo minuto di gioco, in posesso della palla del sorpasso, morta sulla sirena di fine periodo. L'ultimo quarto era giocato dalle ioniche in maniera ancora più veloce ed aggressivo, bonus raggiunto repentinamente dalla due formazioni, con sorpassi e contro sorpassi, poi, come in un thriller dei migliori maestri del giallo, a 29 secondi dalla fine, sul 45 a 40 per la Lowengrube, una tripla della solita Potolicchio, portava sotto le stabiesi sul 43 a 45, quindi, dopo un  time out chiesto dai locali, Ciminelli a 22 secondi dal termine del match, subendo un fallo in bonus favorevole, fissava il punteggio sul 47 a 43. Immediato time out richiesto da Stabia, poi, a 8 secondi dal termine, la palla moriva tra le mani delle rossoblu, la Potolicchio subito, alla ripresa,  trovava il canestro del - 2 (45 a 47) e immediato time out di Palagiano. Alla ripresa del gioco, un fallo repentino, ad un secondo dalla fine sulla giovane Scala, portava l'atleta a battere due liberi, pesanti, ma,  la "freddezza" della giovane stabiese, consegnava le due squadre all'over time, con una situazione falli, molto pesante per la Lowengrube che, nei primi due minuti,  perdeva Lacitignola e quindi Palmisano,  con Tolardo e Boccadamo costrette a commetere falli centellinati, tali da  portare la squadra di Pischedda in lunetta. Nel contempo, la Seka realizzava otto punti  (sui 17 complessivi di squadra nel supplementare) e la solita Potolicchio completava l'opera con un tiro della distanza e  una tripla decisiva per la sconfitta delle ioniche. Gioia finale per le locali con il contorno dell'entusiamo del pubblico locale, grande rammarico per Palagiano e le sue ragazze per aver assaporato fino da un secondo dalla sirena conclusiva dei tempi regolamentari il gusto della vittoria, fuori dalle mure amiche, sicuramente rinviato ad altra occasione. Ora, neanche il tempo di metabolizzare questa, in un certo senso, dolorosa sconfitta che le ragazze della Lowengrnube saranno attese da una "doppia" casalinga. Si inizierà il prossimo MERCOLEDI' 6 NOVEMBRE, alle ore 19.30, al Palamazzola (ingresso gratuito - lato Via Venezia) contro le lucane della Basilia Basket Potenza e quindi SABATO 9 NOVEMBRE, alle ore 18.30, sempre al Palamazzola, dove le ospiti saranno le campane della JuveCaserta Accademy, per due match tali da servire  ad incremetare i punti in classifica e, nel contempo, scalare alcune posizioni in graduatoria, dopo queste due trasferte (Salerno e Gragnano), giocate discrettamente, ma inutilmente, ai fini dei risultati. L'invito al pubblico è di accorrere a sostenere le ragazze tarantine, un modo per iniziare a parlare di basket femminile che conta, per cominciare a rinverdire i fasti della tradizione che, a Taranto, aveva un solo acronimo, CRAS, nel ricordo del ragionier Dario Maggi, tale da diventare la mitica formazione pluriscudettata di questo indimenticabile inizio di terzo millennio.  

ASD Basket Femminile Stabia-LOWENGRUBE Ad Maiora Taranto 64 - 55 dopo un tempo supplemetare (12-20, 25 -27, 34 - 33 - 47 - 47)

Basket Stabia: Stigliano n.e., Catalani n.e, Cannavale 2, Seka 22, Monda, Potolicchio 21, Somma, Dione 2, Scala 7, Germano 6, Inverno 4, Paduano n.e. (All. Davide Michele Pischedda).

Lowengrube Ad Maiora: De Mitri 6, Caminiti n.e., Palmisano 16, Inglese n.e., Lacitignola 16, Ciminelli 7, Tolardo 4, Boccadamo 6, Cimmino n.e., Capriulo. (All. Fabio Palagiano).

Arbitri: Giovanni Morra e Francesco Guerrasio di San Giorgio a Cremano (Napoli)

RISULTATI DELLA 4^ GIORNATA D'ANDATA

Basket Femminile Stabia - Lowengrube Ad Maiora Taranto 64 - 55 dopo un tempo supplementare

Olimpia Capri P. C. Pecoraro-Pink Sport Time Bari 79 - 85

Pol. Battipagliese-GIVOVA Ladies Free Basketball Scafati 77 - 59

Pol. Nuova Matteotti Corato - Todis Salerno Basket 92 57 -68

Basilia Basket Potenza - JuveCaserta Accademy 47- 58

CLASSIFICA, Pol. Battipagliese 8, Pink Sport Time Basket 6 (q.p. 1,053), GIVOVA Ladies Free Basketball Scafati 6 (q.p. 1,044), Basket Femminile Stabia 4, Todis Salerno Basket 92  4, Olimpia Capri P. C. Pecoraro 4, LOWENGRUBE Ad Maiora Taranto 2 (*), Pol. N. Matteotti Corato 2, JuveCaserta Accademy 2, Basilia Basket Potenza 0.

(*) una gara in meno. LOWENGRUBE Ad Maiora Taranto - Basilia Basket Potenza si disputa MERCOLEDI' 6 NOVEMBRE ore 19.30 (ingresso gratuito lato Via Venezia) al Palamazzola. 

q.p. - Il quoziente punti scaturisce dalla frazione punti fatti e punti subiti.

Futsal A2/F: Città di Taranto, la Salernitana espugna il Palafiom
Fortitudo Grottaglie: Sanogo, 'Mathieu mi ha insegnato tanto'